A44 Games e Kepler Interactive presentano Flintlock: The Siege of Dawn in arrivo nel 2022

A44 Games® e Kepler Interactive® hanno presentato Flintlock: The Siege of Dawn, un nuovissimo RPG d’azione che verrà pubblicato nel corso dell’anno per PlayStation®5, PlayStation®4, PC (tramite STEAM® ed Epic Games Store®), Xbox Series X|S e Xbox One, disponibile dal primo giorno con Xbox Game Pass.

Sviluppato da A44 Games, lo studio che ha creato l’acclamato Ashen®, Flintlock: The Siege of Dawn invita i giocatori a intraprendere un viaggio epico di vendetta, polvere da sparo e magia.

La Porta dell’Aldilà è stata aperta e gli eserciti di non morti degli antichi Dei sono fuggiti. Unisciti a Nor Vanek, combattente dell’armata della coalizione, e al suo mistico compagno Enki, una strana creatura dotata di poteri magici, nella loro vendetta privata contro gli Dei.

Con un mondo aperto da esplorare, lascia il tuo segno su un vasto campo di battaglia, viaggia tra sabbie desertiche, cavernose rovine e imponenti città piene di segreti, e guida l’assedio finale dell’umanità contro l’ondata di non morti. I giocatori dovranno sfruttare la creatività e padroneggiare un gratificante sistema di combattimento che fonde l’uso di ascia, armi, magia e molto altro per scatenare potenti combo e trionfare sugli esseri più potenti del creato.

DeepWell nasce per mano di Mike Wilson, co-fondatore di Devolver Digital (LON:DEVO), e di Ryan Douglas, fondatore ed ex direttore generale dell’azienda internazionale di dispositivi medici Nextern. Wilson e Douglas hanno formato un gruppo di specialisti del settore dei videogiochi e del campo medico affinché potessero collaborare e guidare lo sviluppo dei giochi di DeepWell, lavorare con creatori indipendenti da ogni parte mondo per pubblicare nuovi titoli che coprissero ogni piattaforma e genere, e rendere disponibili le tecnologie studiate dell’azienda per aiutare gli sviluppatori a progettare e riproporre giochi sotto una nuova veste per amplificare il loro innato valore terapeutico. DeepWell è già al lavoro su una serie di giochi per DTx che supporteranno i processi e i sistemi tecnici brevettati dell’azienda.

I videogiochi sono spesso criticati per il loro presunto impatto negativo sulla mente e sul corpo”, ha affermato Mike Wilson, co-fondatore di DeepWell, che ha prodotto più di 100 giochi in due decenni. “Tuttavia, gli scienziati che studiano questo mezzo di intrattenimento e gli sviluppatori che danno vita a dei capolavori videoludici sanno benissimo che in realtà è tutto il contrario1. DeepWell unisce l’intrattenimento alla scienza medica per dimostrare a tutti che i videogiochi possono fare del bene2 3 e, grazie alla distribuzione digitale globale, rappresentano uno strumento importante per rendere le terapie accessibili ed economiche. Inoltre, dato che i videogiochi sono divertenti, i pazienti e i giocatori saranno sempre più invogliati a giocarci per trarne gli effetti positivi. Presto, alcuni dei migliori videogiochi del mondo saranno finalmente riconosciuti per quello che sono: una potente medicina. Inoltre, i game designer daranno vita a una nuova disciplina con il potenziale di raggiungere il maggior numero di persone del pianeta“.

Concepiti nel pieno della pandemia da COVID-19, i giochi per DTx di DeepWell rappresentano un nuovo strumento per affrontare la dilagante crisi che continua a minacciare i sistemi sanitari di tutto il mondo. Durante la pandemia, la disparità di accesso a un servizio sanitario di qualità è diventata ancora più grande, peggiorando così le previsioni per il futuro. Il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti d’America (HHS) prevede che, entro il 2030, la salute mentale diventerà il principale problema sanitario4, mentre l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) rileva che il numero di persone nel mondo affette da una forma di disabilità, che al momento corrisponde a più di 1 miliardo, è destinato ad aumentare costantemente nei prossimi anni5.

 

Annuncio
Articolo precedentePubblicato il primo gameplay next-gen di MotoGP 22
Prossimo articoloDeepwell DTx unisce le conoscenze del settore dei videogiochi e del campo medico per sfruttare il potere terapeutico dell’intrattenimento interattivo