AngerForce: Reloaded – Recensione Xbox One

Tra i tanti titoli lanciati sul mercato videoludico ce n’è uno in particolare che ricordo molto bene e che mi ha sempre affascinato fin da piccolo, ma in cui tuttora sono una vera frana.

Era una delle tante estati in cui dove, dopo una mattina passata sotto al sole in riva al mare, cercavo un po’ di frescura stando in quelle strutture in cui vedevo i ragazzi più grandi di me giocare ai cabinati di sparatutto a scorrimento in 2D, soprattutto quelli in cui pilotavi un aereo e, mostrando la tua bravura, dovevi spazzare via tutti i veicoli nemici.

Dopo tanti anni, ho deciso di mettermi alla prova con AngerForce: Reloaded, pubblicato da E-Home Entertainment Development Company, e questa è la mia personalissima esperienza.

Screambox Studio, lo studio che si è occupato della realizzazione e dello sviluppo del titolo avente sede in Cina, ha confezionato un gioco ispirato ai vecchi titoli appartenenti al genere della vecchia scuola riportando in auge una tipologia che ormai è diventata un po’ di nicchia ma che dona sempre un certo piacere nell’essere giocato, soprattutto per chi ha iniziato la sua carriera videoludica con i titoli da sala giochi come me.

Non appena avvieremo AngerForce: Reloaded potremo notare le numerose opzioni di gioco tra cui scegliere e con cui intrattenerci: Campagna, ovvero la modalità Storia, Arcade, il modo più semplice per giocare una partita rapida fatta solo di azione adrenalinica, Practice, per apprendere e ripetere le basi migliorando ancora di più la nostra bravura nel gioco, Local Co-op, per giocare insieme a un amico giocando sulla stessa console, Collection, dove potremo ammirare tutti i pezzi raccolti durante le nostre scorribande, e poi la sezione Opzioni per i vari settaggi di gioco.

La modalità Campagna potrà essere giocata in quattro livelli di difficoltà, ovvero Facile, Normale, Veterano ed Esperto, offrendo una modalità di gioco che si adatta alle capacità e alle abilità di una vasta varietà di giocatori accontentando anche coloro che non sono molto bravi in questo genere o i neofiti curiosi che hanno deciso di provarlo.

Scelto il grado di difficoltà con cui iniziare potremo selezionare il nostro eroe tra i quattro disponibili: Samhill, un giovane ragazzo vivace che rappresenta in campo un equilibrio perfetto tra salute e attacco, Asimo, un potente robot da guerra il cui potere d’attacco è maggiore rispetto al suo parametro vitale, Shin, un demonietto dispettoso ma che sa farsi valere in combattimento con parametri equilibrati anche se in maniera inferiore rispetto Samhill, ed Echo, una ragazza esperta e sicura di se in qualsiasi situazione dalla potenza d’attacco abbastanza elevata rispetto alla salute.

Selezionato anche il nostro eroe verremo gettati nel bel mezzo dell’azione, preceduta dagli immancabili tutorial per apprendere le basi del gioco, dando inizio alle nostre imprese.

A bordo del nostro velivolo dovremo eliminare tutti i nemici che compariranno sullo schermo in cui avanzeremo automaticamente e potremo spostarci nelle quattro direzioni per evitare i colpi nemici e prolungare la nostra vita.

Avremo varie tipologie di nemici da eliminare, sia volanti che terrestri a seconda della tipologia di scenario su cui ci muoveremo, e diversi tipi di armi. Avremo infatti, il fuoco primario su cui potremo fare affidamento di continuo e le classiche bombe nucleari che una volta lanciate faranno fuori tutti i nemici presenti su schermo.

Ognuno dei quattro protagonisti inoltre, potrà scagliare due attacchi speciali ben distinti, rappresentati dai parametri di Potenza e Rosa che ne indica la portata dell’attacco e quanti danni farà in combattimento, ma che per essere usati hanno bisogno di una certa quantità di energia che ricaveremo per ogni colpo messo a segno e recuperando il rispettivo stemma che i nemici rilasceranno dopo essere stati sconfitti.

Alla fine di ogni livello avremo un boss rappresentato da un robot molto potente o da un mezzo formato gigante, volante o terrestre non fa differenza.

Dal punto di vista tecnico AngerForce: Reloaded si presenta con un comparto grafico molto cartoonesco ma che in realtà richiama i vecchi titoli della scuola 8 bit con cui molti giocatori, soprattutto io, allietavano i loro pomeriggi in casa con gli amici cercando di affrontare un livello davvero tosto o dimostrando di essere il più bravo nella sala giochi della propria città o durante un pomeriggio afoso in riva al mare attorniato dai curiosi del lido.

Il comparto sonoro riesce nel suo intento accompagnando le nostre avventure degnamente con colonne sonore che donano la giusta concentrazione senza mai stancare.

Manca il supporto della lingua italiana scritta, ma non ce n’è davvero bisogno vista la semplicità dei dialoghi.

AngerForce: Reloaded è un titolo divertente e decisamente impegnativo,  che riuscirà a tener impegnati anche i neofiti del genere un livello dopo l’altro coinvolgendo in scontri frenetici e adrenalinici in cui tutto sarà basato sull’abilità del giocatore.

Al costo di € 9.99 offre un ottimo rapporto qualità-prezzo che saprà soddisfare anche i più esigenti e gli amanti delle sfide ardue, ma sono sicuro che la modalità Esperto saprà darvi molto filo da torcere. Provare per credere!

Il nostro voto: 7.5

Pros

Pro
  • Azioni frenetiche
  • Grafica 2D old school
  • Particolarmente impegnativo
  • Molto coinvolgente

Cons

Contro
  • Può essere frustrante
  • O lo si ama o lo si odia
  • Brevissimi cali di frame

Annuncio
RASSEGNA PANORAMICA
Voto Complessivo
7.5
Articolo precedenteRipstone Games annuncia la data di pubblicazione di Snooker 19
Prossimo articoloSuper Dragon Ball Heroes World Mission: Ecco 30 minuti di gioco tratti dalla modalità Arcade
Allevato dai bit del Commodore 64, ho sviluppato una passione col crescere del tempo che non ho mai rimpianto o sostituito con altro. Cresciuta di console in console, ho deciso di intraprendere la via della tastiera per cimentarmi nell'unica cosa in cui sarà bravo, forse, in tutta la mia vita... Parlare di videogiochi!
Screambox Studio ha confezionato un gioco ispirato ai vecchi titoli appartenenti al genere della vecchia scuola riportando in auge una tipologia che ormai è diventata un po’ di nicchia. Non appena avvieremo AngerForce: Reloaded potremo notare che sono presenti le numerose modalità di gioco e con vari livelli. Si presenta con un comparto grafico molto cartoonesco ma che in realtà richiama i vecchi titoli della scuola 8 bit con cui molti giocatori allietavano il loro tempo libero. AngerForce: Reloaded è un titolo divertente e decisamente impegnativo,  che riuscirà a tener impegnati anche i neofiti del genere un livello dopo l’altro coinvolgendo in scontri frenetici e adrenalinici in cui tutto sarà basato sull’abilità del giocatore.angerforce-reloaded-recensione-xbox-one