Boom Ball: Boost Edition – Recensione Nintendo Switch

Non tutti i giochi puntano sull’azione o le sparatorie. Alcuni titoli cercano solo di offrire un divertimento fine a se stesso così da poter essere un semplice passatempo da giocare in singolo o in compagnia di un amico. Proprio come fa il gioco ci cui vi parlerò oggi. Ecco la mia personale esperienza con Boom Blast: Booster Edition.

Virtual Air Guitar Company, lo studio che si cela dietro lo sviluppo e la realizzazione del titolo di origine finlandese, porta sulla console ibrida di casa Nintendo un titolo molto divertente che saprà intrattenervi in questi pomeriggi uggiosi che preannunciano l’arrivo dell’inverno (non quello dei Stark, sia chiaro).

In Boom Ball: Boost Edition non avremo una modalità storia di alcun tipo a cui far riferimento, ma solo e semplicemente una serie di livelli in successione, anche se si differenziano tra loro solo per lo sfondo.

Non appena inizieremo la nostra partita avremo a disposizione nella schermata iniziale il primo livello che, come ovvio che sia, fungerà da tutorial insegnandoci i primi rudimenti del gioco: muovendo entrambi i Joy-Con, oppure utilizzando il touch screen se lo preferiamo, utilizzeremo le due “racchette” visibili su schermo con i quali respingeremo la palla di gioco per distruggere tutti i quadratini presenti in gioco avendo la possibilità di darle, alla palla, un effetto per riuscire a colpire alcuni di questi quadrati posizionati in posti difficili da raggiungere.

Se riusciamo a calcolare il giusto tempismo e la colpiremo al momento giusto, ovvero quando la nostra sfera diventerà color verde luminoso, imprimeremo maggiore potenza con un conseguente rimbalzo migliore col semplice movimento del Joy-Con, o premendo il tasto ZL se usiamo il controller di sinistra o ZR se usiamo il controller di destra durante quella precisa fase.

Ogni blocco che distruggeremo andrà a riempire la nostra barra gialla che, una volta completata, ci donerà un bonus chiamato Modalità Boom che in un periodo di tempo limitato trasformerà la nostra sfera in una vera e propria palla di fuoco esplosiva che mirerà automaticamente i quadrati facilitandoci nel completamento del livello, composto da due manches.

Alcuni di questi cubi sono contraddistinti dal simbolo del punto interrogativo e quando verranno abbattuti rilasceranno un power up tra cui la modalità multipla, in cui dovremo avere a che fare con fino a 24 sfere contemporaneamente, e la modalità Palla Leggera che ne aumenta la velocità così da poter eliminare più cubi ma al tempo stesso dovremo prestare più attenzione a non farla finire fuori dallo schermo perdendo così una delle cinque vite a disposizione, rappresentate da cinque palline che se esaurite porteranno al Game Over.

In ognuno dei 50 livelli base, più quelli speciali, sono presenti quattro medaglie da sbloccare durante il gioco rispettando quattro requisiti: completare il livello, completarlo entro in certo tempo, completarlo senza mai aver perso una vita e finirlo in modalità Turbo a cui potremo avervi accesso solo dopo aver raccolto almeno 18 medaglie.

Queste medaglie serviranno a sbloccare nuovi livelli, infatti all’inizio avremo accesso solo al primo e una volta completato potremo giocare anche agli altri ma per quelli speciali dovremo aggiungere nuove medaglie così da potervi avere accesso. Inoltre, con la giusta somma di medaglie, potremo anche modificare i cursori che appariranno sullo schermo e che rappresentano i Joy-Con sullo schermo tra cui a forma di cuore o di paperelle di gomma così da tenere sempre sotto controllo i nostri movimenti.

Dal punto di vista tecnico Boom Ball:Boost Edition si presenta con una grafica molto semplice ma funzionale. Elementi in 3D su sfondi in 2D mescolati sapientemente per rendere il tutto più che gradevole alla vista, con colori accesi e tonalità dalle belle sfumature, mettendo in risalto la cura dei ragazzi di Virtual Air Guitar Company Hanno impiegato nella realizzazione del titolo.

Il comparto sonoro è composto da musiche orecchiabili e che fungono da buon accompagnamento ma facilmente dimenticabili. Da segnalare la mancanza totale della lingua italiana in ogni sua forma ma non ce n’è davvero bisogno, quindi non ne sentiremo la mancanza.

Boom Ball: Boost Edition è un titolo che riuscirà a tenervi impegnati in questi pomeriggi pieni di pioggia con una gran quantità di livelli ma che può portare a noia dopo un po’ per la troppa ripetitività. Considerando il costo non proibitivo, che si aggira sui € 12.99, saprà ripagarvi offrendovi non solo ore di divertimento in singolo ma anche un divertimento da condividere con un amico condividendo il secondo Joy-Con.

Se cercate un titolo da giocare in maniera spassionata dopo averne completato uno particolarmente impegnativo allora avete trovato quello che fa per voi.

Pros

Pro
  • Tanti livelli
  • Divertimento assicurato
  • Grafica curata

Cons

Contro
  • Può annoiare
  • Musiche non coinvolgenti
  • I livelli si assomigliano tra loro
RASSEGNA PANORAMICA
Voto Complessivo
7.0
Articolo precedenteAnnunciato un Nintendo Direct dedicato a Super Smash Bros. Ultimate
Prossimo articoloHenry Cavil ci mostra il suo Geralt di Rivia nella serie tv Netflix, The Witcher
Allevato dai bit del Commodore 64, ho sviluppato una passione col crescere del tempo che non ho mai rimpianto o sostituito con altro. Cresciuta di console in console, ho deciso di intraprendere la via della tastiera per cimentarmi nell'unica cosa in cui sarà bravo, forse, in tutta la mia vita... Parlare di videogiochi!