Candleman-The-Complete-Journey-recensione-review-nintendo-switch-giochi-games-paladins-nindies-indie

Al giorno d’oggi abbiamo una vasta tipologia di generi e titoli differenti, ognuno dei quali ci prende e trascina in un mondo dalle atmosfere incredibili e fantastiche, capace di regalarci emozioni uniche. Oggi è il turno di Candleman: The Complete Journey, un titolo che ci propone un viaggio alla ricerca di sé stessi. Ecco la mia personale esperienza.

Spotlightor Interactive, lo studio originario della Cina che si è occupato della realizzazione e dello sviluppo di questo titolo pubblicato da Indienova, propone un prodotto innovativo e originale che, nonostante le meccaniche abbastanza basilari, riesce a trovare uno spazio tutto suo e saprà conquistare anche i gamer più dubbiosi dopo qualche minuto di gioco.

Non appena inizieremo la nostra nuova partita ci verrà dato un assaggio della storia che Candleman: The Complete Journey vorrà raccontarci: una voce di sottofondo da vita ai pensieri di una candela che, ammirandosi nello specchio, si pone domande esistenziali sul quale sia il suo scopo e sul perché lei sia diversa dagli altri suoi eguali.

Dopo aver ammirato questi pochi secondi introduttivi sarà chiaro fin da subito che indosseremo i panni della candela con la quale ci muoveremo in lungo e in largo nei livelli di gioco, ognuno dei quali sarà diviso in tanti capitoli.

In ognuno di questi capitoli dovremo muovere la nostra calorosa amica in lungo e in largo all’interno dell’area di gioco che sarà del tutto buia. Come fare allora per vedere quale sia la direzione giusta? Semplice! Basta usare la testa della nostra protagonista, che può accendersi per un massimo di dieci secondi e illuminare i dintorni.

Questo stratagemma però è tanto efficace quanto controproducente. Per emettere la nostra luce consumeremo la cera di cui siamo fatti, cosa che verrà indicato da un graduale ritorno al bianco e nero prima del game over, quindi più useremo questa tecnica più ci avvicineremo al game over e dovremo riprendere dall’ultimo checkpoint attivato potendo riprovare un massimo di 10 volte prima di arrivare alla fine della partita in corso.

Sparsi per il livello troveremo un numero definito, ma non identico per tutti i livelli, di candele da accendere che serviranno per completarlo al meglio e che ci aiuteranno anche a illuminare il nostro cammino, aumentandone così anche la durata del gioco oltre ad accontentare gli amanti dei collezzionabili e i completisti che vedranno ogni volta che completeranno al 100% un livello il titolo completo dello stesso, che non appare fin dall’inizio ovvero quando ci viene proposto prima di iniziare. Ma il nostro cammino non viene ostacolato solo dalla scarsa quantità di luce.

Infatti, il team di sviluppo ha predisposto numerosi enigmi e puzzle ambientali che dovremmo risolvere in svariate situazioni per raggiungere una determinata candela o liberare il tragitto per continuare indisturbati fino alla nostra meta, rendendo il tutto molto variegato e ben bilanciato con una curva della difficoltà che aumenta gradualmente e rendendolo non troppo frustrante, tranne per qualche punto in particolare o per chi non ha molta pazienza.

Dopo averne completato la storia poi, i giocatori più “ardenti” potranno mettersi alla prova con una serie di sfide a tempo con le quali testare le loro capacità.

Insomma, Candleman: The Complete Journey riesce ad accontentare quasi tutte le tipologie di giocatori anche se non è esente da difetti, uno dei quali è la mancanza di un vero e proprio “premio” per chi si impegna nel completarlo al 100% che di sicuro avrebbe fatto la differenza e invogliato di più nel giocarlo ancora una volta dopo averlo completato la prima.

Dal punto di vista tecnico Candleman: The Complete Journey si presenta con un comparto grafico ben fatto e curato, in cui prevalgono le tonalità buie e cupe ma che una volta rischiarate dalla nostra fiamma appariranno brillanti e dalle sfumature calde svelando degli sfondi dalla struttura solida ben delineati.

Il comparto sonoro funge molto bene da sottofondo alla nostra avventura, con rumori che ben richiamano le ambientazioni in cui ci ritroveremo a vagare per arrivare al traguardo. Da segnalare la presenza della lingua italiana, oltre alle ulteriori nove, in forma scritta che accompagna la voce guida in lingua inglese, anche se non mancano errori di traduzione qua e la.

Candleman: The Complete Journey è un titolo fuori dall’ordinario. Non ci sono guerre, armi o fanciulle da salvare qui, ci siamo solo noi e la nostra curiosità nello scoprire da dove proviene il suo essere speciale e diverso da tutte le altre candele e per farlo dovremo avventurarci in lungo e in largo in un territorio a noi sconosciuto in cui non mancheranno i pericoli che cercheranno di metterci i bastoni tra le ruote, in questo cammino alla ricerca di noi stessi.

Il nostro voto: 8.0

Pro

  • Può appassionare tutti
  • Graficamente accattivante
  • Trama semplice ma spirituale

Contro

  • Non invoglia a continuare dopo la fine
  • Il buio può essere troppo fastidioso
  • Piccoli errori di traduzione

RASSEGNA PANORAMICA
Voto Complessivo
8.0
Articolo precedenteL’action-platform strategico a squadre Killer Queen Black è disponibile da oggi
Prossimo articoloAnnunciato Psikyo Shooting Stars Bravo, in esclusiva per Nintendo Switch
Allevato dai bit del Commodore 64, ho sviluppato una passione col crescere del tempo che non ho mai rimpianto o sostituito con altro. Cresciuta di console in console, ho deciso di intraprendere la via della tastiera per cimentarmi nell'unica cosa in cui sarà bravo, forse, in tutta la mia vita... Parlare di videogiochi!