Ciel Fledge - A Daughter Raising Simulator cj hellectric recensione review nintendo switch giochi games paladins nindies indie switchcorps

Anno 2020, periodo davvero strano per l’umanità. Tutta “colpa” del COVID19, un mostro invisibile, un virus che si sta diffondendo ovunque e l’unica maniera per evitarlo al momento è quella di stare in casa.

Sospese attività all’aperto, relazioni interpersonali se non a distanze inferiori al metro/metro e mezzo, sospese feste, scuola, alcune attività lavorative. Limitate le uscite se non per estrema necessità.

Proprio in questo periodo il boss mi assegna questo titolo che altro non è che un simulatore di vita o, per essere più precisi, un simulatore che ci fa “fare il genitore” a me, che genitore non sono, e che in questo momento sono praticamente chiuso in casa (come tutti) ed esco solo per andare a lavoro (ansia!) e per andare a fare la spesa (ansia doppia). E dire che ero scettico all’idea di giocarlo…

“Anno 3716, l’umanità vive nel pericolo costante di venire annientata dalla minaccia allena che risponde al nome di “Gigant”. Fuggendo da questo destino, una misteriosa giovane ragazza arriva su ARK-3, una magnifica città costruita nel cielo…”

Già, gli esseri umani sono andati a vivere su piattaforme fluttuanti perché la terra ferma ormai è diventata invivibile e senza futuro. Per fortuna ci sono queste città/piattaforme che riescono ancora a trasmettere serenità e speranza.

Questa è la realtà nella quale vive la ragazzina e chi ne fa le veci (voi).

Ciel Fledge sviluppato da Studio Namaapa e distribuito da PQube Limited, è una via di mezzo tra un simulatore di vita ed un gestionale.

Al suo interno c’è un numero sostanzioso di compiti da svolgere, parametri da tenere sotto controllo e decisioni da prendere. Una volta avviato il gioco ci troviamo di fronte alla prima decisione: come vogliamo essere chiamati “in gioco”? Una volta effettuata questa scelta ecco che si comincia.

Una donna bussa alla vostra porte e porta con se una bambina. Fatte le presentazione di rito, vi chiede di darle un nome e di provvedere alla sua crescita, insegnamento e nutrizione. Pena: condanna governativa. Scelto il nome ed accettato l’incarico, bisogna decidere la provenienza e l’attitudine della bambina.

A questo punto appaiono in successione un paio di finestre con tre opzioni ciascuna, ognuna delle quali determinano il carattere e le attitudini della vostra “nuova figlia”, parametri che poi andranno ad influire sulle attività scolastiche, sociali e di sviluppo della bambina e del suo futuro.

Da questo punto in poi il gioco è un dialogo continuo in Inglese (l’Italiano non è presente) ed ovviamente di scelte fatte da voi, giuste o sbagliate che siano, lo scoprirete soltanto proseguendo con la storia.

Per fortuna a darvi una mano è presente un tutorial esauriente che ci guida passo per passo durante tutto il percorso di apprendimento delle meccaniche di gioco e sappiate che sono parecchie.

Sostanzialmente le cose da fare si possono dividere in cinque azioni principali composte ognuna da un numero considerevole di sottocategorie/azioni da svolgere. Le cinque azioni principali sono:

  • Supervisione (da bravo genitore)
  • Combattimento
  • Crescita
  • Personalizzazione
  • Esplorazione
  • Relax

Vediamole un attimo nel dettaglio.

Supervisione
In poche parole “fai il genitore”! Assegna compiti a Ciel, preoccupati che vada a scuola e che studi, che frequenti attività extra scolastiche e che abbia una decente vita sociale. Ma attenzione a che non si stanchi troppo altrimenti si ammala!

Viziala con paghette, oggetti, cibo prelibato, e altre coccole. Rimproverala se non si comporta bene, salta la scuola e compie delle azione che ritieni possano danneggiare la sua persona.  A te la scelta di come gestire e la sua crescita.

Combattimento
No, niente scontri hack ’n’ slash o picchiaduro  qui le sfide sono quelle della vita: compiti in classe, attività extra scolastiche e problemi esistenziali assumono la forma di battaglie- rompicapo basate su scontri di carte strategici alla meglio dei tre. Un chiarissimo tutorial spiega molto bene la meccanica degli scontri e come affrontarli al meglio. 

Un piccolo suggerimento: imparate nuove tecniche e cercate di rafforzare le amicizie solo così otterrete supporto extra nelle battaglie.

Crescita
Mediante il menù apposito costituto da un calendario settimanale, dovremo programmare la settimana di Ciel tenendo sempre sott’occhio le sue statistiche e le sue relazione per non andare in contro a spiacevoli sorprese. Non mancano elementi sbloccabili, ci sono addirittura centinaia di tratti caratteriali da scoprire e da utilizzare per poter migliorare le sue abilità nei rapporti interpersonali e migliorare le performance in battaglia.

Personalizzazione
Il titolo ci permette di creare più di una Ciel (purché si utilizzi uno slot di salvataggio differente), in questo modo avremo sempre una protagonista unica, con una gran varietà di vestiti, equipaggiamenti e finali alternativi.. Col passare degli anni “nostra figlia” cambierà età, altezza e addirittura peso!

Esplorazione
Nel gioco è prevista anche una sessione esplorativa, per scoprire nuove aree, raccogliere materiali e oggetti e combattere “nemici” nuovi. Tutte queste operazioni andranno a favore o discapito delle statistiche.

Relax
Cield Fiege grazie alla sua colonna sonora City Pop giapponese, una grafica in stile cartone giapponese ed i suoi paesaggi promette di farvi rilassare ed in parte ci riesce anche.

L’interfaccia del gioco è molto chiara, si ha infatti tutto a portata di mano nella schermata colorata e ben strutturata. Salute, giorni della settimana corrente, attività e altri parametri di Ciel come; il vigore, la disciplina il carattere e lo stress sono tutti ben disposti e di facile consultazione.

Presente anche sullo schermo la quantità di soldi in possesso fino a quel momento. Soldi che possono essere incrementati mandando mediante compiti da impartire a Ciel. Attenzione a farne buon uso perché senza soldi di nessuna azione sarà consentita!

Prestate anche molta attenzione ai dialoghi, sono presenti un infinità di dialoghi, i quali vi daranno suggerimenti su come muoversi all’interno di questo mondo.

Nello specifico Ciel Fledge è un buon simulatore di vita con un ottima e ricca parte gestionale e come tale va preso senza farsi grandi aspettative. Interessante anche la storia i personaggi ed i dialoghi.

Purtroppo il titolo non contiene la lingua italiana è questo porta il divertimento un po a metà perché tante cose rischiano di andare mal interpretate a discapito dei risultati e… delle statistiche.

Come “gira”?

Su Nintendo Switch gira bene anche se i caricamenti sono un poco lunghi, sulla TV si comporta bene ed in modalità portatile, udite udite supporta il touchscreen e per un gameplay del genere fatto di tante icone e tastiere virtuali è un ottima cosa. Se non piace l’uso del touch è previsto, ovviamente e compare pure sul display l’ uso dei tasti.

In conclusione

Ciel Fledge è sicuramente un titolo mirato esclusivamente agli amanti del genere ma non solo! Grazie ad un tutorial chiaro e sempre presente rende questo titolo di facile gestione e giocabilità anche a chi, come me, ne conosce poco o si approccia per la prima volta ad un titolo di questa categoria.

Gradita sorpresa.

Pro

  • Tutorial
  • Menu gestionale
  • Centinaia di elementi sbloccabili
  • supporto touchscreen

Contro

  • assenza lingua italiana
  • caricamenti un po lunghi