Grazie al codice fornitoci da Koch Media Italia, ho avuto modo di mettere le mani su DiRT 2.0 e mettermi per la prima volta alla guida del nuovo titolo targato Codemasters.

Si avverte subito un ritorno alla simulazione, allontanandoci quindi dalla parentesi di DiRT 4, e rispetto al primo capitolo, le piste sembrano disegnate in maniera più attenta e con tanto gusto in più.

Ci sono tutti i presupposti per un’esperienza con i fiocchi. Tra pochi giorni la recensione completa, nel frattempo godetevi queste prime impressioni. Buona visione!