Fledgling Heroes – Può un solo tasto farci volare? – Recensione Switch

Il Volo può essere pura magia, sogno, ma anche realtà. L’uomo da sempre prova a volare e lo fa attraverso le macchine e la propria immaginazione, ma stavolta tocca ad un videogioco l’arduo compito di farci staccare i piedi dal suolo. Riuscirà Fledling Heroes, con il suo Editor e il Gameplay basato su un solo tasto, nell’ardua sfida? Scopritelo leggendo la mia recensione.

Direttamente dall’Australia, atterrano nelle nostre Nintendo Switch i 6 coloratissimi pennuti protagonisti di Fledgling Heroes. Il gioco in questione è un porting della versione già uscita su Smartphone con buoni risultati ed è il primo gioco pubblicato dallo sviluppatore indie Subtle Boom.

Fledgling Heroes è sostanzialmente un gioco side-scrolling dalla grafica bidimensionale, tutta l’azione scorre da sinistra verso destra e la nostra interazione è basata sulla pressione del tasto A, utile per andare verso l’alto o il basso a seconda delle nostre necessità.

Il nostro compito sarà quello di aiutare 6 simpaticissimi pennuti nel loro viaggio, sfidando paure e pericoli. Il mondo di gioco è pieno di insidie, ci saranno a metterci i bastoni tra le ruote temibili creature quali: lucertole pirata, Squali, Meduse e Draghi. Se tutto questo non dovesse bastare le 6 classi di volatili volano in modo differente tra loro e troveremo trappole pensate ad hoc per fermarci.

L’azione di gioco si svolge in 90 livelli disegnati a mano, in grado di trasportare il giocatore in una realtà fiabesca. I livelli sono divisi in più modalità; troveremo: le missioni, le gare di velocità, i livelli infiniti e i boss.

Durante queste 4 tipologie di gioco ci vengono assegnati obbiettivi differenti, ma comunque sempre finalizzati alla conquista di ambite Piume d’oro.

Le Piume servono per accedere alle aree di gioco successive, infatti all’inizio saremo limitati ad una sola isola e all’utilizzo dei primi due Uccelli. Il livello di difficoltà è pensato per giocatori più e meno esperti; a fronte di molte piume trovabili in un’isola, ne serviranno veramente poche per affrontare una Boss Fight e sbloccare l’area successiva.

Lo stile narrativo scelto da Subtle Boom rafforza ancora di più l’idea d’essere protagonisti di una Fiaba. Spesso ci capita di non trovare videogiochi allo stesso tempo adatti a bambini ed adulti, questo titolo sembra negare prepotentemente questa tendenza. A fronte di una narrativa che strizza l’occhio ai bambini, troviamo un gameplay vario; il gioco ha una curva d’apprendimento in grado di stimolare giocatori di tutte l’età.

Grazie a questa particolare caratteristica e alla presenza della Co-Op locale a due giocatori, le partite genitori-figli sono a mio avviso ideali. Noteremo dopo i primi voli la necessità di un affiancamento per i nostri pulcini, inoltre con l’editor potremo creare livelli sempre nuovi da giocare con loro o da soli.

Davanti ad un gioco così semplice, sorge spontanea una domanda. Fledgling Heroes è in grado di spiccare il volo sulle nostre Switch? La mia risposta è un Ni; come dicevo il gioco ha le potenzialità per ritagliarsi una fetta di pubblico, soprattutto tra le famiglie con bambini piccoli, ma il reparto tecnico non sempre brilla.

I 90 livelli presenti risultano troppo brevi e l’utilità di alcuni oggetti in essi presenti è dubbia. Durante le nostre planate non troveremo solo le piume d’oro e i nemici, ma anche monete e coniglietti da liberare, peccato che solo in alcuni casi questi saranno utili per sbloccare altre piume, mentre nel resto dei casi non c’è ne faremo assolutamente niente.

Passi per i conigli, equiparabili ai collezionabili di altri giochi (sono presenti anche nel resoconto finale delle isole), ma le monete sembrano completamente inutili, manca un negozio per usarle e non danno potenziamenti.

Al netto di questi fattori la Longevità fa molto affidamento sull’editor, infatti gli oggetti per creare nuovi livelli sono sparsi in quelli creati dagli sviluppatori. Il numero di modelli per la creazione dei livelli è sufficiente, ma solo la community può regalare quantità e qualità alle nostre sessioni di volo.

La giocabilità basata su un solo tasto risulta incredibilmente varia, ma non immune da difetti.

I nostri amici pennuti sono divisi in 6 classi, ognuna con le proprie peculiarità; ci potremo trovare a volare in alto per scavalcare le frecce di temibili caimani o tuffarci in acqua per sconfiggere orde di meduse. Ogni pennuto ha il suo stile di volo e cambia anche la gestione della pressione del tasto A, infatti con la Quaglia ad esempio servirà una pressione rapida per fare salti alti, mentre con il Pinguino tener premuto il tasto permette di nuotare in modo rapido.

A migliorare ancora la variabilità troviamo boost utili per accelerare e mandare a K.O. i cattivi e la possibilità di distruggere nemici e oggetti colpendoli con il giusto tempismo.

Purtroppo la giocabilità è vittima di alcuni difetti non tollerabili in un gioco “leggero” come questo. Fledgling Heroes per le sue caratteristiche tecniche non dovrebbe mettere in difficoltà le nostre Switch, ma purtroppo si presenta spesso lag pesante e determinante nel farci perdere la partita.

Questa pecca è molto più pesante nel multiplayer, dove inoltre risulta scomodo urtare il compagno di squadra ad ogni battito d’ali, soprattutto negli spazi stretti e in partenza. Ulteriore difetto è il tasto pausa messo inspiegabilmente sulla B, in questo modo chi gioca con i Joy-Con si trova spesso a mettere in pausa la partita nell’impeto del proprio volo.

La Localizzazione è perfetta, la storia è raccontata come in un libro per bambini senza esitazioni e con grande leggerezza. Grande valore aggiunto, insieme alla mancanza di errori ortografici, è la capacità di scrivere un testo in rima baciata con senso compiuto. Le frasi risultano sempre allegre e colorate anche più delle immagini.

A completare il reparto tecnico troviamo un sonoro di buon livello; ognuno dei nostri amici piumati è accompagnato dalla propria theme song. Urtare oggetti o nemici è sottolineato con rumori simili ai versi dei veri uccellini e anche i nemici hanno una loro campionatura di suoni. Tutto sommato la colonna sonora mi ha strappato qualche risata (nel senso positivo del termine) e accompagnato bene nel mio viaggio.

La mia prova è stata svolta sfruttando a pieno le modalità della mia Nintendo Switch. In modalità Tv ho usato sia i Joy-Con in Co-Op che Pad Pro in single player, mentre per la modalità Portatile e quella da Tavolo, ho sfruttato il Touch Screen.

Con il Pad Pro non ho avuto particolari problemi, ma con i Joy-Con è quasi impossibile non mettere in pausa accidentalmente la partita con pesante senso di frustrazione ogni volta.

Il Touchscreen risulta preciso, ma alcuni volatili richiedono una pressione talmente veloce sullo schermo o sul pad, da far ritenere la seconda la migliore. Comunque al netto di scatti trovati principalmente nel multiplayer, ho finito il gioco raccogliendo il 75% dei collezionabili senza avere particolari problemi.

Mi sono divertito molto anche nell’uso dell’editor, trovandolo facile e intuitivo. Brillante l’idea di seminare i modelli per la creazione dei livelli per tutto il gioco.

In definitiva, Fledgling Heroes è un gioco diverso da quelli tradizionali. Il suo target di pubblico sembra essere la famiglia, dove un genitore gamer può e vuole accompagnare un bambino in un viaggio tra le nuvole e il mare.

La narrativa infantile è coadiuvata in questo compito da una difficoltà variabile a seconda del livello di completamento che si desidera ottenere.

Il reparto tecnico, in particolare il Gameplay non perfetto a causa di lag e scelte di mappatura infelici per i pulsanti non condannano di certo le buone idee dello studio australiano Subtle Boom.

Le musiche, i disegni e la localizzazione sono invece un valore aggiunto per farci volare fino a fine gioco, sperando che una Community viva e attiva possa arricchirlo con le proprie creazioni.

Pro

  • Localizzazione perfetta
  • Adatto ad adulti con bambini
  • Gameplay vario
  • Editor piacevole e intuitivo

Contro

  • Lag pesante in Co-Op
  • Longevità base bassa, sperando in un arricchimento da parte della Community
  • Mappatura tasti da rivedere
  • Le monete sono quasi inutili
RASSEGNA PANORAMICA
Grafica
7.0
Audio
8.0
Gameplay
5.0
Longevità
6.0
Localizzazione
9.0
Articolo precedenteTrailer di annuncio per Rogue Heroes: Ruins of Tasos, un’action-roguelite multiplayer in arrivo su Switch
Prossimo articoloNuovo trailer per Those Who Remain, in arrivo a fine Maggio negli store digitali
Staccato il ciuccio dalla bocca ho preso un pad in mano per non mollarlo più, non son un Pro Gamer, cerco l'essenza del gioco.