Giana Sisters: Twisted Dreams – Owltimate Edition – Recensione Nintendo Switch

Con la miriade di titoli che escono ogni anno, può capitare che nascano titoli simili tra loro per meccaniche o storie,soprattutto se gli sviluppatori sono agli inizi della loro carriera. Anche se viene commesso un errore del genere si può sempre imparare dai propri sbagli e migliorare creando un titolo che riesca a differenziarsi dalla massa e che ottenga il giusto e meritato successo. Un giusto esempio è Giana Sisters: Twisted Dreams – Owltimate Edition. Ecco la mia personale esperienza.

Black Forest Games, lo studio di THQ Nordic che si cela dietro lo sviluppo e la realizzazione del titolo, ritorna alla carica riproponendo uno dei loro titoli di punta in una nuova edizione completa dell’unica espansione uscita (Rise Of The Owlverlord) e rilasciata grazie alla pubblicazione di HandyGames e una campagna Kickstarter che gli ha permesso tutto questo.

Conosciuto dai giocatori più esperti per lo scalpore dato dal suo primo capitolo originariamente uscito per Commodore 64, che mostrava palesemente una pesante scopiazzatura di gameplay di un noto gioco Nintendo che vede protagonista due fratelli baffuti, e un secondo capitolo pubblicato sul primo modello di console portatile a doppio schermo di ultima generazione, sempre della Nintendo, arriva ora al terzo capitolo della serie con un titolo rinnovato e divertente.

https://www.youtube.com/watch?v=Vm0zvwIXfOw

Non appena inizieremo la nostra partita assisteremo ad una delle storie più conosciute e sentite di sempre: Giana e Maria sono due sorelle legate da un rapporto molto forte. Un giorno però un temibile drago rapisce Maria e scapperà molto lontano. Giana inizierà quindi la sua avventura per riportare indietro sua sorella, durante la quale scoprirà di avere al suo interno un lato oscuro del tutto nascosto… fino a questo momento.

Dopo questa scoperta potremo alternarci tra le due versioni di Giana, la buona, tenera e dolce ragazzina dai capelli biondi e la malvagia, punk e ribelle ragazzaccia dai capelli rossi. Cambiando da una versione all’altra cambierà non solo il look della nostra protagonista ma anche tutto quello che la circonda partendo dallo scenario fino ai nemici che un attimo prima erano carini e coccolo diventeranno più pericolosi e malvagi.

Anche i poteri in possesso cambieranno a seconda della personalità in uso. Per esempio con la Giana Buona potremo planare dolcemente evitando brutte cadute mentre con la Giana Cattiva potremo trasformarci in una palla di fuoco rovente così da bruciare anche il nemico più ostico. Inoltre, anche gli enigmi da affrontare saranno influenzati dalla versione della nostra giovane protagonista e dovremo capire il modo migliore per risolverlo senza intoppi per passare quella parte e andare avanti per la nostra strada.

Il gameplay di Giana Sisters: Twisted Dreams – Owltimate Edition è semplice ma ben strutturato. Con la levetta sinistra controlleremo i movimenti della nostra eroina mentre con i tasti dorsali e i quattro pulsanti letterati potremo compiere le numerose azioni messe a disposizione. In alcune occasioni il gioco può diventare leggermente frustrante, soprattutto durante la risoluzione di alcuni rompicapo particolarmente ostici, ma con un po’ di pazienza e la giusta dose di furbizia riusciremo in poco tempo a superare quell’ostacolo e proseguire spediti nella nostra missione di salvataggio.

La storia non possiede colpi di scena particolari risultando a tratti semplice ma regge bene nel contesto in cui viene raccontata. Una volta finita poi, grazie ai contenuti aggiuntivi presenti in questa versione, tre nuove livelli di difficoltà ovvero: Time Attack, Hardcore e Uber Hardcore, che andando ad aggiungersi si livelli in più e all’espansione Rise of the Owlverlord saprà tenervi incollati allo schermo come pochi sanno fare.

Dal punto di vista tecnico Giana Sisters: Twisted Dreams – Owltimate Edition si presenta con un comparto grafico ben strutturato e curato nei minimi dettagli senza che venga tralasciato nulla al caso sia per i mondi nella versione buona di Giana che per quelli nella versione cattiva della stessa che si presentano colorati e molto caratteristici.

Anche il comparto sonoro funge da ottimo sottofondo alle nostre avventure tra i mondi con colonne sonore orecchiabili ma che, a lungo andare, diventeranno ripetitive ma mai fastidiose. Da segnalare la presenza dei sottotitoli in italiano sia per quanto riguarda i dialoghi che nei menù di gioco.

Giana Sisters: Twisted Dreams – Owltimate Edition è un titolo che potrà appassionarsi come pochi, soprattutto per gli amanti del genere platform indifferentemente dalla propria esperienza in questa tipologia di giochi.

Dai colori allegri, anche durante la trasformazione malvagia della protagonista, una colonna sonora suggestiva (del compositore Chris Huelsbeck e della band svedese Machinae Supremacy), nuove difficoltà sbloccabili una volta completata la storia almeno una volta e un piatto ricco di contenuti tra livelli aggiuntivi, espansioni e qualche video in più saprà tenervi incollati allo schermo per molte ore.

Se aggiungiamo poi che si mantiene sui 60 fps fluidi senza problemi di alcun tipo sono sicuro che non ve lo lascerete scappare per nulla al mondo.

Pro
• Graficamente ben strutturato
• Gran varietà di contenuti
• Molto longevo
Contro
• Storia un po’ troppo semplice
• Musiche molto ripetitive
• a volte frustrante

RASSEGNA PANORAMICA
Voto Complessivo
8.0
Articolo precedenteHitman 2 – L’attore Sean Bean protagonista della prima missione Bersaglio Elusivo
Prossimo articoloSoulcalibur VI: Ecco 9 minuti della modalità storia Soul Chronicle
Allevato dai bit del Commodore 64, ho sviluppato una passione col crescere del tempo che non ho mai rimpianto o sostituito con altro. Cresciuta di console in console, ho deciso di intraprendere la via della tastiera per cimentarmi nell'unica cosa in cui sarà bravo, forse, in tutta la mia vita... Parlare di videogiochi!