Heaven Dust 2 – Recensione Nintendo Switch

Pubblicato da Indienova e sviluppato dal team di due persone che compongono One Gruel Studio, questo gioco con zombi e basato su puzzle per giocatore singolo, si distingue da titoli di ambientazione simile offrendo qualcosa di leggermente diverso.

A differenza di molti dei suoi colleghi,  Heaven Dust  non fa affidamento su jumpscare economici e passaggi oscurati per riempirti di terrore ma fa un sapiente uso di suspense, audio e ambienti per tenerti con il fiato sospeso.

Heaven Dust 2 offre esplorazione, azione, puzzle e gestione delle risorse. Ti svegli da una capsula criogenica nel profondo di una base di ricerca e ti ritrovi intrappolato in un inferno, circondato da zombi… riuscirai a scappare?

Ogni volta che penso ai giochi di zombi, mi vengono in mente alcuni franchise. Ma l’influenza principale arriva dal conosciutissimo Resident Evil. Possiamo presto notare come gli sviluppatori abbiano preso idee e meccaniche chiave e le abbiano fuse con il loro approccio unico per creare un gioco mentalmente stimolante che ci appare familiare in varie cose.

Controlliamo un sopravvissuto che si risveglia in una stanza chiusa a chiave. È stata lasciata una voce di diario che dovremo leggere per raccogliere indizi su come andare avanti. Questo è il concetto centrale  su cui si è basato One Gruel Studio. 

Le informazioni che troveremo dovranno essere messe insieme man mano che avanzeremo nella dimora spettrale. Gli oggetti dovranno essere raccolti e utilizzati in modi specifici per risolvere gli enigmi basati sulla logica che trovi. Nessuna stanza può essere trascurata e indizi vitali si troveranno anche sotto le scatole e negli armadi chiusi a chiave.

Non è solo un gioco di puzzle, ma richiede anche che tu sopravviva a varie prove. Devi creare oggetti e raccogliere erbe per creare forniture mediche. Le piante rosse e verdi devono essere combinate per creare una polvere medicinale. Altri oggetti artigianali devono essere assolutamente presi in considerazione come la polvere da sparo e proiettili per poter fabbricare munizioni. Gli zombi non si suicidano e essere senza munizioni significa essere mangiati vivi.

Questi mangiatori di cervelli sono le classiche  creature pigre di Dawn of the Dead , opposte alle agili demoniache  abominazioni di 28 Days Later . Il loro approccio tortuoso ti dà il tempo di pianificare come ucciderli. Sparare in faccia a ciascuno di loro è meraviglioso e non annoia mai.

Decimare la popolazione dei non morti è divertente, ma non è la parte migliore di Heaven Dust 2. No, quel riconoscimento è riservato ai tanti enigmi allettanti che dovremo risolvere. La fantastica combinazione di: enigmi numerici, la ricerca di oggetti e codici da decifrare funzionano brillantemente in questo scenario. Perlustrerai ogni centimetro della mappa, cercando di dare un senso a ogni indizio che ti viene dato. Alcuni problemi ti saltano all’occhio e altri richiedono un momento di “illuminazione”. Ad ogni modo, è estremamente gratificante muoversi lentamente attraverso la villa, esplorando aree riservate e scoprendo le ragioni che stanno dietro lo scoppio dell’epidemia.

A differenza di alcuni giochi in cui le tue tasche sembrano contenere oggetti illimitati, in Heaven Dust 2 lo spazio limitato dell’inventario ti costringe a destreggiarti continuamente con gli oggetti. È necessario utilizzare scatole di immagazzinaggio e ciò richiede che gli oggetti vengano mescolati come un mazzo di carte. Può essere un po’ noioso, ma aggiunge un altro livello di sfida che funziona molto bene.

Siamo stati tutti in una villa che ha i suoi distributori automatici, giusto? No, non finché non giochiamo a questo titolo. Queste macchine richiedono gettoni posizionati sulla mappa e recuperati dai numerosi zombi. È quindi possibile acquistare: materiali, mappe e vantaggi che ti aiutano nel tuo viaggio. Non tutti gli oggetti possono essere portati, quindi devi valutare cosa è bello avere e cosa è necessario avere.

Il punto di vista isometrico ti offre una fantastica opportunità per vedere tutta l’azione. Gli oggetti utilizzabili brillano di un bagliore argenteo, attirandoti nelle loro posizioni, e ogni volta che ti avventuri dietro un oggetto solido la tua silhouette si illumina di una tonalità bianca. La facilità con cui puoi esplorare gli oggetti è stata un vanto per gli sviluppatori e ha reso molto più facile giocare.

Lo stile cartoon art potrebbe non essere per tutti i gusti, ma questo combinato con la tavolozza te il tono deprimente gli ha conferito un aspetto retrò. I modelli dei personaggi contengono dettagli sufficienti per essere interessanti e il livello di sangue è correttamente bilanciato. Questo è stato un superbo esempio di un concetto semplice ben realizzato.

La natura opprimente dello stile artistico era una cosa, ma l’audio inquietante è di alto livello. La musica lenta e minacciosa ti tiene in bilico per tutto il tempo. Nella tua mente sai che non accadrà nulla, eppure l’audio ti tiene costantemente in uno stato di ansia e preoccupazione. Fa paura ma è per questo che giochiamo tutti a giochi horror.

Trovo sempre un po’ strano quando gli sviluppatori sperimentano layout di pulsanti diversi da quelli a cui siamo abituati. Una strana combinazione dei pulsanti dorsali per usare le tue armi rende un po’ complicato abituarsi. Una volta superato questo ostacolo, il resto è un gioco da ragazzi. Il trascinamento della selezione viene utilizzato per la maggior parte delle cose insieme a una semplice opzione di combinazione. Se temete di avere difficoltà, un tutorial passo dopo passo è disponibile per aiutarvi.

Ogni volta che lo giochi, il gioco propone lo stesso percorso. Questo lo rende forse ripetitivo, noioso, privo di originalità? No, è uno di quei rari giochi che ti sfida con un’attività di velocità. Solo i migliori giocatori lo completeranno in meno di 2 ore. Se questo non è di vostro interesse, potrebbe non avere rigiocabilità. Per fortuna, il primo playthrough ci da molto da fare.

È una mossa coraggiosa cercare di distinguersi nel mercato degli zombi. Con così tanti giochi e cliché, è facile creare un titolo blando e mediocre, ma qui non è assolutamente il caso. Heaven Dust  è un gioco fantastico che incarna tutto ciò che è fantastico del genere e il mio consiglio è quello di acquistarlo ed immergersi in questo titolo che vi darà grandi soddisfazioni e tanta tensione!

Annuncio
RASSEGNA PANORAMICA
Voto Complessivo
8.5
Articolo precedenteNightdive Studios and Valiant Entertainment hanno rilasciato oggi SHADOW MAN: REMASTERED su console
Prossimo articoloDiplomacy is Not an Option arriverà a Febbraio in Accesso Anticipato – Nuovo video di gameplay
Pubblicato da Indienova e sviluppato dal team di due persone che compongono One Gruel Studio, questo gioco con zombi e basato su puzzle per giocatore singolo, si distingue da titoli di ambientazione simile offrendo qualcosa di leggermente diverso. A differenza di molti dei suoi colleghi,  Heaven Dust  non fa affidamento su jumpscare economici e passaggi oscurati per riempirti di terrore ma fa un sapiente uso di suspense, audio e ambienti per tenerti con il fiato sospeso. È una mossa coraggiosa cercare di distinguersi nel mercato degli zombi. Con così tanti giochi e cliché, è facile creare un titolo blando e mediocre, ma qui non è assolutamente il caso. Heaven Dust  è un gioco fantastico che incarna tutto ciò che è fantastico del genere e il mio consiglio è quello di acquistarlo ed immergersi nel gioco! heaven-dust-2-recensione-nintendo-switch