Hero Express-recensione-review-nintendo-switch-games-paladins-nindies-indie

Vi ricordate di Black Paradox, il titolo che abbiamo recensito poco tempo fa? Bene, pochi giorni fa il team romano Fantastico Studio, ha rilasciato Hero Express, un gioco tutto nuovo, e non potevo certo farmelo scappare.

Questa volta non si vola nei cieli ma siamo con i piedi a terra alla guida di mezzi piuttosto diversi tra loro, in un gioco a scorrimento 2D con una grafica 16 bit semplice, ma estremamente efficace, capace di regalare subito una bella personalità al titolo.

Vestiremo i panni di un corriere che ha il compito di consegnare gli strumenti del mestiere ad un eroe piuttosto sbadato, che deve lottare per sconfiggere dei mostri che hanno invaso il pianeta. C’è un mostro per ogni livello, caratterizzato a sua volta da una determinata location e da un veicolo diverso da utilizzare.

In totale avremo a disposizione 11 livelli, e ogni mezzo avrà un look e un comportamento a se stante, dal mitico “cinquino”, al furgone hippie Volkswagen, passando per monster truck, auto sportive e anche “ape car”.

La struttura di gioco è piuttosto semplice ma incredibilmente efficace e capace di una rigiocabilità degna di nota.

In ogni livello partiremo con un veicolo stock, che ovviamente non sarà in grado di raggiungere il traguardo. Mano a mano che raccoglieremo banconote sparse per il percorso, e raggiungendo checkpoint, riusciremo a mettere da parte un primo gruzzoletto utile a potenziare il veicolo del momento, migliorabile in quattro aree, vale a dire trazione, motore, ruote e stabilità (intesa come maneggevolezza in volo durante i salti).

La run successiva riusciremo ad andare un po’ più avanti, così da racimolare qualche altro soldo per ulteriori potenziamenti, e cosi via, fino a raggiungere il fatidico traguardo. Va da se che l’approccio al percorso cambia mano a mano che miglioriamo i nostri veicoli, dato che le velocità in gioco cambiano radicalmente, sarà di fondamentale importanza quindi cercare di mantenere un buon flow e non incappare in errori o nelle trappole sparse per i percorsi.

Senza dimenticare l’importanza di raggiungere le taniche di benzina necessarie a riempire nuovamente il serbatoio, che altrimenti arriverebbe a secco portandoci al game over.

Lungo i tracciati troveremo anche due tipi di power up: uno spruzzino, necessario per pulire lo schermo a seguito di contatti con oggetti “poco puliti”, e un potente salto che in diverse occasioni potrebbe salvarci da morte certa.

Ogni livello ha un suo progresso, quindi il denaro non si accumula ma serve appunto a potenziare il veicolo del livello selezionato, e sono tutti disponibili fin dal primo avvio del gioco. Un punto a favore o a sfavore?

Non saprei, sicuramente avere tutto sbloccato permette di poter assaggiare subito un po’ di tutto quello che il gioco ha da offrire, ma è anche vero che priva il giocatore di quel senso di progressione che molti utenti apprezzano.

A livello stilistico ci ritroviamo nuovamente di fronte ad un titolo curato e ben studiato, con colori vivaci e una pixel art semplice ma di impatto, e molto curata soprattutto per quanto riguarda i veicoli, ben dettagliati nonostante l’uso di pochi pixel.

Un peccato la totale assenza di personalizzazioni estetiche del veicolo, componente presente anche in altri titoli similari nel mondo mobile (anche free to play), elemento che non avrebbe certo stonato in questo contesto e avrebbe aggiunto carne al fuoco, magari insieme ad un comparto multigiocatore o a delle classifiche online, dato che una volta terminata la run ci viene indicato il tempo impiegato, senza poterlo confrontare con quanto fatto dagli amici o dagli altri giocatori.

Infine parlando di sonoro, anche in questo caso siamo di fronte ad una realizzazione di qualità, con una soundtrack dai toni nostalgici, ma sempre in accordo con il livello scelto e soprattutto con musiche non stancanti anche dopo più partite di fila.

Insomma anche questa volta Fantastico Studio fa centro con un titolo ben realizzato, divertente, con una buona rigiocabilità e soprattutto perfetto da giocare su Nintendo Switch, per di più offerto ad un prezzo davvero contenuto. Fateci un pensierino.

Il nostro voto: 8.0

Pros

Pro
  • Pixel art molto curata
  • Immediato e divertente
  • Libertà di scegliere tutti i livelli dall’inizio…

Cons

Contro
  • Mancano delle personalizzazioni
  • Un multigiocatore o delle classifiche non starebbero male
  • …ma manca il senso di progressione