horizon-chase-turbo-summer-vibes-recensione-review-nintendo-switch-giochi-games-paladins-nindies-indie

Se vi dico Top Gear a cosa pensate? Probabilmente alla celebre trasmissione del canale britannico BBC. Se invece vi dico Lotus Turbo Challenge? No, non sto parlando di un campionato riservato alle Lotus sovralimentate. Parlo di due grandi esponenti dei racing arcade degli anni ’80 e ’90.

Adesso partendo da questi due titoli, aggiungiamo un team brasiliano ricco di passione per i racing arcade di quegli anni, aggiungete un aspetto grafico d’impatto e più moderno, che possa catturare l’attenzione, ed otterrete Horizon Chase Turbo.

Il team Aquiris Game Studio dopo aver portato il suo gioiello anche su Xbox One e Nintendo Switch, ci fornisce oggi un nuovo dlc così da aggiungere un po’ di ore di divertimento al titolo, come se i contenuti del gioco base non bastassero.

Proprio come i suoi predecessori, Horizon Chase Turbo punta tutto sul gameplay, velocissimo e frenetico, a bordo di bolidi che si ispirano chiaramente a vetture reali, con cui dovremmo riuscire ad ottenere la prima posizione, cosa non affatto scontata dato il numero e il carattere degli avversari.

I piloti in gara sono in totale 20, e il loro stile di guida è decisamente arrogante, spesso sleale, e non sarà facile portarsi a casa il primo premio.

Se non avete avuto modo di giocare con l’originale Top Gear, andate a vedere qualche video in rete, così da capire esattamente a cosa si sono ispirati i ragazzi di Aquiris.

Infatti, benché la copertina del gioco ricordi molto quella di Outrun, in realtà prende molto spunto da Top Gear, riproponendone in tutto e per tutto il gameplay, ma aggiungendo un tocco moderno per renderlo attuale e appetibile ad un pubblico sicuramente più esigente rispetto al passato.

La grafica low-poly e i colori vivaci danno tutto un altro aspetto al titolo, che a prima vista risulta molto semplice, ma con occhio attento si nota quanta cura ci sia al suo interno. Cura riposta anche nei contenuti, che rendono Horizon Chase Turbo davvero ricco e rigiocabile.

Le vetture a disposizione sono 31, si sbloccano mano a mano che si guadagnano medaglie vincendo le gare della carriera, e ognuna è orientata verso una determinata caratteristica, ad esempio tenuta di strada o velocità.

Le piste invece sono in totale 109, sparse in 48 città e le giocheremo durante la carriera composta da 12 campionati sparsi per il mondo. Ne vedrete di tutti i colori: asfalto, terra e anche neve, sia di giorno che di notte.

Ogni location dispone di più campionati composti da più gare e da una gara speciale che fornirà la scelta di un potenziamento utilizzabile su tutti i nostri veicoli, a patto di rispettare gli obiettivi richiesti.

La carriera è sicuramente cuore dell’esperienza, ma non sarà l’unica modalità a vostra disposizione, infatti presto sbloccherete i Campionati e le Endurance. I primi hanno varie difficoltà e come è facile immaginare, vi chiedono di partecipare ad una serie da quattro gare alla fine delle quali il vincitore sarà colui che ha totalizzato più punti.

La modalità Endurance è esattamente la stessa cosa, ma con un numero maggiore di tracciati (l’ultimo campionato endurance è composto da tutti i tracciati presenti nel gioco!). Se avete voglia di giocare in compagnia potete optare per la modalità Multiplayer in locale, fino a 4 giocatori.

Adesso è disponibile anche il dlc Summer Vibes, che aggiunge ulteriori contenuti al pacchetto originale. Avrete a disposizione 12 nuovi tracciati, ognuno con la propria ambientazione e le proprie insidie, e potrete correre con una nuova auto ispirata ad altri giochi che hanno fatto la storia di questo genere, come Outrun.

Inoltre sbloccherete 5 livree evocative per l’auto in questione. Ovviamente ogni pista avrà le sue classifiche, così potrete tenere traccia dei risultati dei vostri amici, o puntare alla top 10 mondiale.

La versione Xbox e Nintendo di Horizon Chase Turbo porta con se una nuova modalità, chiamata Playground, o in italiano Area Giochi. Si tratta di una raccolta di gare a tempo limitato per giocatori di tutti i livelli, infatti ci sarà un totale di 5 eventi con difficoltà crescente così da accontentare ogni giocatore.

La particolarità di questi eventi risiede nel fatto che ogni stagione porta delle novità all’interno delle gare stesse, come il tracciato specchiato, oppure un cambio climatico durante la corsa, oppure l’uso di vetture fisse o con determinati potenziamenti. Ovviamente anche in questa modalità non mancano le classifiche, globali e degli amici.

E non si può non parlare della colonna sonora di Horizon Chase Turbo. Se Barry Leitch non vi dice nulla, sappiate che è un compositore britannico nonché il creatore delle colonne sonore dello stesso Top Gear e di Lotus 2.

Ha confezionato una soundtrack con tracce che si sposano alla perfezione con il gameplay, mai stancanti e piene di energia. Vi entreranno in testa e le canticchierete anche quando lontani dalla console (fate come me, e salvate subito la soundtrack ufficiale su Spotify, non ve ne pentirete).

Ho provato Horizon Chase Turbo su Switch, e gira che è una meraviglia in ogni situazione, sposandosi benissimo con la console Nintendo. Permette partite mordi e fuggi, ma anche sessioni prolungate, e la portabilità della console è un plus non da poco per un titolo del genere, specie se giocato anche in compagnia.

Se siete alla ricerca di un ottimo titolo racing arcade classico, avete di fronte quello che fa per voi. Puro gameplay, grafica appagante per gli occhi e una colonna sonora che spinge a non finire. Rimarrà una presenza fissa nella mia libreria videoludica.

Il nostro voto: 8.5

Pro

  • Esteticamente semplice ma molto bello
  • Colonna sonora semplicemente da paura
  • Perfetto da giocare su Switch
  • Tanti contenuti e buona sfida…

Contro

  • …ma gli avversari sono spesso sleali, specie alle difficoltà più alte
  • Per i giocatori meno esperti potrebbe volerci un po’ più tempo per sbloccare nuove gare