Jisei The First Case HD recensione review CJ Hellectric xbox one x nintendo switch games paladins nindies indie free game demo

Eccomi, puntuale come sempre, a recensire l’ennesimo porting by Ratalaika Games.

Anche questa volta si tratta di una Visual Novel (piano piano mi stanno appassionando questo genere di giochi) sviluppata e scritta da Sake Visual intitolata Jisei – The First Case HD. Vi dico già da subito che è stata una piacevole sorpresa che mi ha appassionato sin dalle battute iniziali. Scopriamola insieme.

Trama

“Un adolescente senza nome e senza casa, ma dalle straordinarie capacità, vaga da una città all’altra. Quando viene accusato di aver ucciso una donna che non ha mai incontrato, si propone di dimostrare la sua innocenza e trovare il vero assassino. L’indagine prende rapidamente una svolta complicata ed è proprio in quel momento che una strana voce echeggia nella sua testa, avvertendolo di stare attento…”

Il Gioco

Jisei – The first case HD è un giallo 2D disegnato in stile manga che racconta la storia di un assassinio misterioso avvenuto all’interno di una caffetteria. Al momento del “fattaccio” dentro al negozio si trovano, oltre al corpo della vittima, cinque persone: Jisei, la commessa del negozio, una signorina, un ragazzo ed un detective. Sin da subito le cose si mettono male per Jisei perché, essendo colui che trova il corpo della donna privo di vita, viene accusato di essere il sospettato numero uno.

Il vostro compito sarà semplice: interrogare i presenti all’interno della caffetteria, raccogliere prove, smascherare l’assassino e provare così la vostra innocenza.

Gameplay

Per farlo dovrete indagare all’interno della caffetteria facendo domande ai presenti ed analizzando gli ambienti; stanza principale del negozio, bagno uomini, bagno donne (luogo nel quale si trova il corpo della vittima) e confrontandovi con il detective della polizia che il caso vuole fosse in pausa caffè proprio dentro al negozio.

Come qualsiasi Visual Nobel che si rispetti il gameplay è basato sulla scelta multipla delle domande/risposte da porre in determinati momenti durante i dialoghi. Per quanto riguarda Jisei – The First Case HD vi ritroverete molto spesso a dover scegliere, a turno, tutte le opzioni di risposta (si tratta pur sempre di un indagine) per avere più elementi ed indizi possibili in modo da tracciare una pista che vi porti verso l’assassino.

Attenzione! Dovrete stare molto attenti a ciò che vi diranno i testimoni e non solo! Sarete tenuti anche ad esplorare e a raccogliere prove sulla scena del crimine (senza farvi scoprire) per poter rafforzare la vostra innocenza.

Infatti, nella seconda parte del gioco, poco prima di giungere alla fine della storia, vi verranno poste delle domande. A quel punto, a seconda delle vostre risposte, grazie anche alla raccolta di indizi/prove, si avrà un finale differente.

Il finale “giusto” come potete già immaginare, riguarda lo smascheramento dell’assassino ed il colpo di scena che ne consegue. Ma non voglio aggiungere altro altrimenti rischio di rovinarvi la storia. La durata del gioco? Dipende da quanto sarete bravi con le indagini.

Un’ottima indagine prevede di portare a termine la storia. Al contrario, un indagine pressapochista farà finire il gioco entro pochi minuti dall’avvio.

Quindi, occhio a come vi muovete! Durata totale di gioco: un paio d’ore.

A darci venirci incontro per evitare il Game Over prematuro (con la frustrazione di dover ricominciare da capo) c’è il sistema di salvataggio. 

Il salvataggio della partita avviene in maniera manuale. Nella finestra dove compaiono i sottotitoli dei dialoghi troverete la voce save. Gli slot a disposizione per il salvataggio sono una decina (si possono sovrascrivere).

C’è anche la possibilità di mandare indietro un dialogo che non abbiamo ben compreso o che vogliamo semplicemente rileggere prima di dare la risposta.

Caratteristiche Tecniche

Il titolo supporta il touch screen di Nintendo Switch. Se non avete voglia di premere i tasti per muovervi all’interno della schermata di gioco, ecco che il tocco sullo schermo viene in vostro aiuto. Basta toccare lo schermo per scegliere la risposta o mandare avanti velocemente il dialogo.

Graficamente è ben realizzato e, sia su modalità portatile (consigliata) che su quella tv/da tavolo, si vede molto bene. Supporta il sistema di salvataggio in Cloud. Non supporta il rumble dei Joy-Con.

Durante le mie partite non ho mai riscontrato cali di frame o problemi di natura tecnica.

Musica e Audio

Jisei gode di un’ottima interpretazione dei dialoghi da parte di doppiatori (inglesi) che danno alla Visual Novel quel tocco in più e pathos che sicuramente coinvolge e tiene attento il giocatore oltre a dare spessore ai personaggi sullo schermo. Le musiche sono ben realizzate e donano un’ottima atmosfera da film giallo.

Localizzazione

Purtroppo, odio ripetermi, il gioco non ha la traduzione in italiano dei testi… quindi o conoscete le seguenti lingue oppure passate (purtroppo) oltre: Tedesco, Inglese, Spagnolo, Francese, Portoghese.

Conclusione

Ratalika Games porta su console Jisei – the first case HD Visual Novel uscita originariamente 10 anni fa (su PC e Mac) e ha fatto davvero bene perché: è interessante, coinvolgente, lunga il giusto, non annoia ed ha una storia molto interessante. Ora speriamo che porti anche i due capitoli successivi.

Consigliatissima!

Pro

  • Storia
  • All-Star Voice Cast
  • Durata
  • Giocabilità
  • Musiche

Contro

  • Assenza lingua italiana