KartRider-Drift-anteprima-preview-recensione-review-nintendo-switch-giochi-games-paladins-nindies-indie

KartRider: Drift è un videogioco di genere racing edito da Nexon America Inc. e sviluppato da Nexon Korea Corporation.

La Nexon Co., Ltd. è un editore coreano di videogiochi specializzato in giochi online per PC e dispositivi mobili. Ha oltre 80 titoli alle spalle. E’ stata fondata a Seul, in Corea del Sud, nel 1994 da Kim Jung Ju e Jake Song. Nel 2005, la società ha spostato la propria sede da Seoul, Corea del Sud a Tokyo, in Giappone.

Quello che vado a  presentare è rivolto soprattutto ai gamers occidentali, perché il resto del mondo lo conosce molto bene,  visto che negli ultimi 15 anni è stato giocato da più di 300 milioni di giocatori.

A parte numeri e storia importanti, perchè danno sempre delle indicazioni su cosa si andrà a giocare, iniziamo a parlare di questo arcade racing game  che subito colpisce per i colori ed i  personaggi che sono veramente simpatici, carini e ben caratterizzati, sullo stile di Megaman&C. per intenderci.

La schermata iniziale, ha in alto a sinistra 3 voci di menu,  poco evidenti (le ho dovute cercare con attenzione) e con un effetto minimale, che ci consentono di navigare tra:

Lobby: Hai  la possibilità di vedere lo status degli amici su xbox live  e amici su Nexon da invitare per gareggiare.

Solista: visualizza la pagina della modalità time attack (perchè non chiamarlo direttamente così?) e la scelta dei tracciati su cui distruggere ogni record precedente.

Officina: Si entra nel MOD , dove è permesso cambiare personaggio, aspetto (solo vestito) ed infine emote per vittorie, ritiri, e sconfitte.

Sempre all’interno di questo menu,  a destra dello schermo, non poteva mancare la scelta dei kart disponibili, con anteprima del mezzo corredato di parametri come  velocità, manovrabilità,  derapata e turbo,  raccolti in un’ordinata griglia oppure  visualizzata in modalità  icone. (Immagine sotto, nell’ordine visuale griglia e visuale icone) e qui si ha la possibilità di  cambiare gomme e colori delle scie per il turbo. Infine,  c’è una terza voce oggetti turbo N,  ma che non è abilitata (sarà perchè è una closed beta?)

Ho potuto notare che la scelta del personaggio non influenza in alcun modo il parametro del kart, quindi spazio alla fantasia nel fare abbinamento pilota – kart.

Al centro dello schermo, la possibilità’ di aggiungere  3 amici,  sempre da Xbox live.

Per ultimo,  la selezione  della modalità tra  OGGETTO: la gara classica con le scatole oppure  VELOCITÀ:  senza gli oggetti,  ma si avrà solo a disposizione il turbo. Entrambe  si possono affrontare in solista,  duo o  squadra.  Se si preme il tasto gioca, si avvia il matchmaking.

Infine, in basso a destra  la modalità Gara personalizzata dove si possono impostare le regole per la gara. Perchè questo Kart Rider è tutto rivolto al multiplayer, non esiste una modalità con BOT o schermo condiviso da giocare con 2 / 4 amici nella stessa stanza.

Una volta provato, devo dire che il matchmaking è veramente divertente e coinvolgente,  sia a squadre che in singolo.

Guarda Kart Rider : drift di CescozTOHC su www.twitch.tv

Ora  sono pronto ad affrontare i tracciati disponibili, che sono diverse location come  zone di ghiaccio, boschi, foreste,  villaggi e  cimiteri, messi a  disposizione per questa Closed Beta.

Prima di iniziare a prendere a suon di banane,  astronavi  aliene, missili e i più disparati oggetti per far male da  seminare lungo la pista per provare a ostacolare  gli  amici (che forse dopo potrebbero diventare ex… eheheh)  che si trovano all’interno di casse dislocate lungo i percorsi anch’esse a tema con l’ambientazione scelta.

Viene proposto un  tutorial  skippabile (ma consiglio di farlo,  tanto è breve) che spiega  le basi,  e per basi intendo proprio  accelerare, andare in  retromarcia, fare curve a destra e sinistra,  derapare…e… frenare? No, non si frena,  si va a manetta e basta, al limite si alza un po il dito dal tasto del gas o  se si è “impanicati” per un impatto imminente, si può usare per rallentare più velocemente con il tasto LT (dedicato alla retromarcia). Non nascondo che la mancanza del freno, può creare qualche problemino nella gestione del mezzo a 4 ruote.

Ho accennato prima alle derapate. Per eseguirle c’è il tasto A in combinazione con acceleratore e levetta analogica sinistra, ma attenzione a pestare, perchè i 360° sono lì pronti a innescarsi. Ma una volta trovata la giusta sensibilità, non sarà così facile girarsi e via verso la vittoria.

Devo dire che mi è piaciuto il controllo del controsterzo, abbastanza pulito ed efficace.

I  tracciati (quelli disponibili), hanno diverse varianti come  scorciatoie (attenzione alle sorprese..) passaggi rialzati, dove si celano possibili guai, trampolini per droppare, voli con ausilio di deltaplano (c’è anche quello si) per superare i vuoti siderali.

Si può cadere, o meglio precipitare, nell’l’abisso.  Anche  se il respawn è abbastanza veloce si perdono  posizioni importanti per il risultato finale. Proprio  non manca nulla , come la tradizione vuole per questo genere di racing arcade game. Ah, e se dicessi che c’è la partenza turbo al pronti via ..?! A voi scoprire come…

Guarda Kart Rider : drift di CescozTOHC su www.twitch.tv

Non ho trovato troppo penalizzante fare gite (ahimè ) su erba, terra e quant’altro che possono trovarsi a bordo pista, come non ho percepito differenze nel comportamento del bolide rispetto al  fondo stradale  che sia ghiacciato , polveroso o ‘asfaltoso’,  il kart si comporta come sempre, va come una saetta! Sarà per la sua natura arcade e non simulativa?! Beh se posso dire la mia, sarebbe ancora più divertente una pista scivolosa stile calcio saponato per creare scompigli deliranti e soprattutto esilaranti ….è nella sua natura.

Non mancano i  simpatici personaggi  di contorno  che fanno da spettatori e altri impegnati a fare cose di vario tipo.

Gli ostacoli disseminati qua e là generano  decelerazioni violente e la ripartenza  l’ho trovata un po lenta e macchinosa,  prima di tornare a prendersi a sportellate.

L’Hud è dei più classici, vengono  visualizzati posizione, nome utente, numero giri effettuati, mappa,  contaKm,  tempo  e oggetti in possesso con la possibilità di switcharli per scegliere quale lanciare per prima.

Il comparto grafico in generale non presenta sbavature, i pixels risultano tutti accesi regalando gioia per gli occhi di grandi e piccini.

Nessun calo di frame rate da segnalare, stabile con movimenti fluidi. In fondo il motore che fa girare questo racing game sgangherato e spassoso è Unreal engine e non si sbaglia. Gli effetti  grafici durante la corsa ci sono e sono ben animati, dal turbo alle sgommate alle scintille…

Tutto perfetto allora ?! …quasi..

Quasi, perchè quando si drifta  sull’asfalto il copertone lascia delle belle tracce nere che durano anche per giri successivi e fa gridare wow, ma sulla neve, su fondi sabbiosi o terreni accidentati, queste tracce nere, non dovrebbero esserci. Dal momento che le hanno implementate sarebbe più carino che la traccia fosse coerente con il fondo che si percorre  in quel momento. Spero che dipenda solo dal fatto che la versione che ho a disposizione non è quella definitiva.

Il comparto audio ha qualche imprecisione negli  effetti sonori quando si attraversano ponti in legno  si sente il rollio  ma se si cambia il materiale o si passa sul porfido o altro,   non si notano differenze sembra solo un alza / abbassa volume.

Le musiche sono  due al momento,  menù principale e musica durante la gara, le ho trovate adatte al gioco e  descrivono perfettamente il contesto così carino colorato e spensierato.

In generale c’è ancora qualcosa da sistemare e ritoccare, ma sono cose che sicuramente gli sviluppatori non si lasceranno sfuggire.

La Nexon ci riprova ad affacciarsi in Occidente (North America e Europa) dopo il  primo flop dell’ ’esordio  nel 2004. Si ripropone con un gioco rivisto e migliorato, e ha tutti gli ingredienti per far divertire gamer di qualunque età,  su piattaforma Microsoft Windows e Xbox One.

Chiudo dicendo che considerate le ore (ma che dico ore,  anni) non ho ancora smesso di  giocare con Mario Kart, il titolo di riferimento. KartRider: Drift  non ha nulla da invidiare alla grande N secondo me e per molti sarà un piacere installarlo e giocarlo sulle proprie console e  PC.

Guarda Kart Rider : drift di CescozTOHC su www.twitch.tv

Ancora una considerazione: visto il mobile oriented della Nexon, chissà se si potrà giocare  un giorno, anche  su Android e sulla Mela Morsicata.

Ricordo solo che è cross platform ed è free-to play su Steam,  Nexon Launcher e Xbox One X. La data di uscita è prevista nel corso del 2020.

CescozTOHC

Qui di seguito trovate il link al mio canale twitch per qualche video multiplayer

Canale di CescozTOHC