Monster Energy Supercross – The Official Videogame 5 – Recensione Xbox Series X

In questi giorni mi sono cimentato nel giocare a Monster Energy Supercross – The Official Videogame 5, la nuova simulazione di Supercross edita da Milestone e Koch Media. Andiamo a scoprirla assieme!

Supercross, uno sport metodico e complicato

Sicuramente tra le varie discipline motociclistiche il Supercross rientra tra una di quelle più difficili, richiede abilità e un buon senso del ritmo e per questo ho deciso di spiegarvi più nel dettaglio di cosa andremo a trattare nei prossimi paragrafi.

Nel Supercross si sfidano circa 20 motociclisti che, a bordo di moto da cross classe 125, sfrecciano in piste a dir poco incredibili, costituite da vari avvallamenti e curve interamente di terra ed allocate all’interno di stadi appositi.

Lo stesso avviene nel titolo da me oggi trattato che ne propone l’esatta copia in formato videoludico in modo da permettere a tutti di provare l’ebrezza del Supercross (evitando qualche caduta dolorosa).

La Struttura dei percorsi

I Percorsi sono vari e come detto in precedenza sono situati all’interno di strutture appositamente adibite. Realizzati completamente in terra, i tracciati offrono ostacoli veramente complicati da gestire – soprattutto ai Neofiti del settore – come: Curve a gomito, grandi salti – che molte volte risultano difficili da gestire in fase di atterraggio – e le punitive Whoops.

Ogni percorso a mio parere è difficilissimo da superare, nella mia prova per superare alcuni percorsi ho dovuto ripetere la gara svariate volte anche solamente per arrivare in terza o quarta posizione.

La difficoltà dei percorsi è inoltre aumentata dalla presenza di altri corridori che molte volte chiudono la strada in fronte al nostro povero personaggio a causa della ridotta grandezza del circuito stesso.

Parlando invece della modalità di gara, tutto si basa sul tempo, la corsa difatti non ha un numero definito di giri, è tutto basato sul cronometro a schermo che segna i minuti rimanenti alla fine della competizione decretando il vincitore.

I Comandi e la Futures Accademy

Fin dalla prima gara mi sono trovato in altissima difficoltà con i comandi che risultano fin troppo complicati, soprattutto con l’aggiunta del cambio manuale e la gestione della frizione i tasti da premere sul controller diventano troppi, praticamente tutti.

Dopo le prime cadute nella gara iniziale ho subito sfruttato la “Scuola Guida” che il titolo mette a disposizione con l’obbiettivo di non cadere dalla moto dopo i primi 5/6 metri dalla partenza. Ci sono riuscito? Assolutamente si! Su questo aspetto il gioco dà un grandissimo aiuto al giocatore e soprattutto ai neofiti andando a spiegare passo passo i punti cardine di questo complicato sport.

Le lezioni proposte sono svariate e vengono classificate per difficoltà. La prima lezione ci insegna come tenere in equilibrio la moto sia in rettilineo che in curva, cosa che a primo impatto sembra banale ma in ME Supercross 5 non lo è affatto dato che per completare una singola curva è necessario come prima cosa dosare il gas e come seconda iniziare ad utilizzare assieme entrambi gli stick analogici. Entrambi gli stick controllano funzioni differenti, lo stick di sinistra controlla l’inclinazione della moto mentre quello destro l’equilibrio del nostro personaggio.

La guida in gara e la Fisica

La guida in gara come menzionato in precedenza presenta alcune difficoltà che rendono a mio parere questo titolo uno dei più difficili nel suo campo. Le combinazioni di tasti che devono essere premute sono veramente troppe per due mani, troviamo: lo stick sinistro per l’inclinazione della moto, il destro per l’equilibrio del personaggio, il dorsale di sinistra per la frizione, i trigger dedicati a freno e acceleratore e i pulsanti dedicati al cambio marce. Le prime ore di gioco infatti sono state brutali ma la Futures Accademy ha sistemato tutto.

Parlando della fisica di gioco ho notato un grande miglioramento da parte del Team di Sviluppo a differenza dello scorso episodio. La moto si muove bene e reagisce quasi sempre bene ai salti. Nella mia prova ho però riscontrato alcune cadute sinceramente anomale, che in varie occasioni mi hanno fatto perdere varie posizioni in classifica.

Grafica, ottima.

A livello di grafica il gioco mi è piaciuto molto, le moto sono molto dettagliate nella loro interezza. Anche i personaggi sono ben realizzati, il titolo mette anche a disposizione un’editor del proprio personaggio che ci permette di modificarne le varie tonalità e colori scegliendo fra vari stili predefiniti di personaggi. Le piste e gli stadi a livello visuale sono ben realizzati ed anche gli effetti particellari di spostamento della terra/ghiaia sono ben realizzati.

L’unica piccola pecca è stata proprio individuata nell’editor dei personaggi dove, al primo avvio, il personaggio è apparso con gli occhi che vagavano incontrollati, C’è da dire però che questo problema si è risolto pochi secondi dopo.

Screenshot promozionale

Audio e Colonna sonora

Per quanto riguarda la gestione del comparto sonoro ci siamo e non ci siamo, la cosa peggiore individuabile è sicuramente il suono del motore delle moto che non cambia, restando statico. La Colonna sonora è buona, la sua composizione è interamente realizzata con musiche metal/rock che si sposano benissimo al contesto applicato al gioco.

Concludendo

Monster Energy Supercross – The Official Videogame 5 è un validissimo titolo per chiunque sia appassionato di moto e non. Offre sicuramente ore di gioco e gare indimenticabili ad un livello simulativo incredibile che saprà mettere alla prova chiunque, perfino i più esperti.

PRO

  • Ottimi percorsi
  • Moto 2 tempi molto dettagliate
  • Ottima grafica
  • A livello Simulativo è ottimo

CONTRO

  • Troppi tasti da premere sul controller
  • Cadute a volte inspiegabili
  • Suono del motore mal realizzato
Annuncio
RASSEGNA PANORAMICA
Voto Complessivo
8.0
Articolo precedenteTempest 4000 – Recensione Nintendo Switch
Prossimo articoloLost Judgment, The Kaito Files, è disponibile
Monster Energy Supercross 5 è un validissimo titolo per chiunque sia appassionato di moto e non. Offre sicuramente ore di gioco e gare indimenticabili ad un livello simulativo incredibile che saprà mettere alla prova chiunque, perfino i più esperti.monster-energy-supercross-the-official-videogame-5-recensione-xbox-series-x