Neighbours back from Hell – “Non fare scherzi” – Recensione Xbox One

Sono tante le remastered di videogiochi del passato, ottimizzati dal punto di vista per lo più grafico, adattandosi alle piattaforme di gioco del momento e inserendogli contenuti extra, bonus, filmati o DLC, che prima non erano previsti o se lo erano, bisognava aprire il portafogli.

E’ il turno di Neighbours back from Hell, che ritorna appunto (vedi titolo) in forma smagliante, dopo aver visto la luce nel ormai lontano 2003 su game cube e due anni dopo per Xbox il 4 marzo 2005. Era prevista anche per Playstation 2 ma fu annullata per ragioni ignote.

Oggi nel 2020, il Publisher Handy games insieme a THQ Nordic e FarbWorks, che hanno dato il loro contributo nella realizzazione della remastered, sono lieti di annunciare che Neighbours back from Hell è disponibile per tutte le piattaforme: PC, Xbox One, Nintendo Switch e Playstation 4.

Si sarà intuito, che sto scrivendo di un gioco che è stato “rimasterizzato” ormai al “tramonto” della generazione attuale. Ma non tutto è ancora perduto, perché le console di oggi, avranno ancora supporto per un po’ di tempo e grazie alla retro compatibilità, delle next gen, si potranno ancora godere di titoli del passato recente. Qualche gioco avrà anche un boost in più.

Tornando a bomba su Neighbours back from Hell, per chi non lo avesse mai visto e giocato, è in buona sostanza, un puzzle game con una componente strategica, in 2D a scorrimento orizzontale.

La trama parla di Woody, il nostro alter ego digitale e del suo programma tv di candid camera, che punta a celebrità del mondo dello spettacolo, della musica, dello sport, etc, per fargli scherzi di ogni tipo.

Ha la sfortuna di avere un vicino di casa, non proprio con dei comportamenti esemplari. Non ha rispetto degli altri, è volgare, sporco, fastidioso, rumoroso, insomma un vicino che mai nessuno vorrebbe avere. Il suo nome è Rottweiler, un nome, un programma.

Ma anziché decidere di trasferirsi, gli viene un’idea ovvero trasformare Rottweiler in una star inconsapevole. Sarà il bersaglio delle candid camera che trasmetterà nel suo show televisivo.

Il gameplay non è stato intaccato rispetto all’originale. E’ il classico punta e clicca, dove di tanto in tanto si dovrà agire anche in modo stealth, dove capiterà di doversi nascondere, in armadi, o sotto il letto, o dentro delle casse che sono disponibili nei diversi scenari, per non farsi scoprire.

Non solo, si agisce anche di soppiatto per non, svegliare il suo pappagallo e il suo cane, pronti ad avvisare Roteweiller, della nostra presenza . Anche sua madre può coglierci sul fatto e non mancherà di riempirci di botte se ci scopre.

All’inizio l’azione è limitata nella casa di Rottweiler, con solo alcune stanze fruibili. Al piano terra c’è l’ingresso, e il bagno, al piano superiore, il salotto e la cucina. Le altre porte nei primi stage sono bloccate.

Man mano che si avanza nei livelli, saranno sbloccate e si potrà accedere alla cantina, in stanza da letto, sul balcone e in altre camere, dove svolge le sue azioni di routine.

Lo scopo è preparare la candid camera e per farlo, Woody, deve percorrere le varie stanze della casa del burbero vicino senza farsi “beccare” in cerca di oggetti nascosti in mobiletti, cestini per la carta, in frigorifero, etc, utili a realizzare gli scherzi.

Una volta trovati, si dovrà capire come usarli e come sistemarli per far si di fare salire “l’arrabbiometro” e quindi guadagnare punti, che saranno riepilogati alla fine del livello. Niente di complicato, addirittura, per ogni oggetto è data un’indicazione sul suo utilizzo. Ad esempio, si può trovare la buccia di banana, non credo di dover dire come utilizzarla per fare lo scherzo.

Ogni sketch, ha un determinato numero di scherzi da compiere e per ogni scherzo andato a segno, sarà assegnata una moneta d’oro. Tuttavia, non è necessario completarli tutti per progredire. Una volta raggiunto l’obiettivo, segnalato con una bandiera a scacchi, si può uscire direttamente dalla porta principale e passare allo stage successivo.

Se si viene colti sul fatto da Rottweiler  per tre volte,  oltre a prendersi un sacco di “legnate”, ogni volta che si è scoperti, si dovrà ripetere il livello. La casa non è l’unico posto dove fare gli scherzi.

Woody segue Rottweiler e sua madre, anche lei una “donna fine ed elegante”, in vacanza. Gli episodi si svolgono in diversi luoghi come Cina, Messico, in spiaggia, su una nave da crociera. L’azione diventa un po’ meno ripetitiva e si arricchisce di elementi per fare le candid.

Sono stati aggiunti nuovi elementi di gioco, come oggetti riutilizzabili e un minigioco in cui si deve cercare di mantenere un oggetto all’interno di un cerchio per un determinato periodo di tempo in modo da ottenerlo e usarlo  o combinarlo con altri,  per lo scherzo finale.

Il lavoro di remastered è stato fatto molto bene. La grafica 2D ora è in FULL HD e lo stile cartoon ha una ottima resa grafica sulle attuali televisioni o monitor. Belli i colori e i dettagli delle location, che devo dire, sono molto ben curati, che prendono nuova vita dopo ben diciassette anni.

Anche il sonoro è buono. E’ sempre presente la BIG BAND, di quella che si sente nei mega show anglosassoni. Le risate che si sentono a ogni scherzo completato, ti trasportano all’interno dello spettacolo televisivo.

Ci sono diverse lingue tra cui l’italiano. Sempre ottimo, quando c’è lavoro di localizzazione.

Ho solo notato un piccolo bug ma nulla di che. In alcuni scenari delle stagioni successive, le traduzioni non funzionano. Anche se è impostata la lingua nostrana, il testo rimane in inglese.

La longevità non è il suo punto forte e dimenticarsi di averlo installato, non è dovuto alla nostra distrazione. Non perchè è fatto male, ma il senso di ripetività alla lunga stanca.

Riassumendo Neighbours back from Hell in questa remastered ha incluso:

  • 25 episodi che vanno dalla casa a scenari di villeggiatura e in giro per il mondo.
  • Tutta la grafica è stata renderizzata ed è in full HD
  • Frame rate raddoppiato di tutte le animazioni per un’esperienza ancora più fluida
  • Abilità, strategia e stealth: per creare l’imboscata perfetta.
  • Interfaccia e controlli facili e intuitivi
  • Splendida grafica cartoonesca
  • colonna sonora in stile Big band

In conclusione, dopo aver fatto diversi stage, soprattutto quelli più avanzati,  l’azione si arricchisce ma non si fugge dalla ripetitività. Anche le animazioni sono alquanto ripetitive.

E’ una buona formula che ha funzionato più di quindici anni fa, con le console di quel periodo, ma sinceramente oggi e soprattutto domani con la next gen, non so se c’è bisogno di una remastered per questo tipo di gioco.

M sorge una domanda spontanea:  qual’ è il target che si vuole raggiungere? Se sono i ragazzi di oggi e gli adulti di ieri, anche gli  scherzi si devono evolvere.

Una raccomandazione, prima di chiudere questa recensione, non provate a fare questi scherzi per davvero al vicino, anche se è “brutto e antipatico”.

PRO
  • Grafica in stile cartoon simpatica e divertente
  • Livello crescente di difficoltà
  • Fa sorridere i più piccoli

CONTRO

  • Dopo alcuni stage diventa ripetitivo
  • Il gioco non rimane impresso nella mente
  • A metà gioco lo scherzo stanca
  • …gli adulti ridono un po’ meno
RASSEGNA PANORAMICA
Voto complessivo
6.5
Articolo precedentePrenotazioni aperte per Guilty Gear -Strive- che arriverà su PlayStation 4, PlayStation 5 e PC Digital.
Prossimo articoloEarth Defense Force 5 è ora disponibile fisicamente in Europa e Nord America
Videogames, console, PC, musica, mtb e moto, passioni che hanno scandito la mia vita fino a oggi.