Nine Parchments – Recensione Nintendo Switch

Tra la moltitudine di titoli e generi finora esistenti nel mercato videoludico ce n’è uno in particolare che, anche se risulta non essere proprio uno dei preferiti, riesce a ottenere un successo che rientra nella media nonostante la presenza di titoli dal successo consolidato nei vari capitoli sparsi tra pc e console. Su queste basi prende spunto il gioco di cui vi parlerò oggi, differenziandosi un bel po’. Ecco la mia personale esperienza con Nine Parchments.

Frozenbyte, la casa di sviluppo finlandese che si è occupato della creazione del titolo , basandosi su un’idea originale ha saputo trarre il meglio dalle sue capacità creando un gioco dalle buone qualità che riuscirà ad affascinarvi.

Non appena ci immergeremo in questa nuova avventura ambientata nel mondo di Trine, altro titolo di Frozenbyte che ha riscosso molto successo nei suoi tre capitoli, conosceremo un gruppo formato da sette maghi novizi che si stanno addestrando giorno dopo giorno per essere sempre più esperti e preparati nella manipolazione e l’uso delle arti magiche legate ad ogni elemento esistente in natura in questo luogo intrinseco di forza magica. Un giorno però, dopo tanto allenamento, questo gruppetto viene a conoscenza di un’antica leggenda secondo la quale esisterebbero nove pergamene ognuna delle quali contiene un potente sortilegio dalla forza sconosciuta e difficili da controllare e, bramosi di questa potenza e stanchi di allenarsi, decidono di abbandonare il luogo dove fino ad ora hanno praticato le arti magiche per andare all’avventura e trovare queste mistiche pergamene.

Ogni personaggio di questo gruppo bello misto, ovvero Carabel, Cornelius, Marvek, Nim, Owl, Gyslan e Rudolfus, ha un carattere che lo rende unico e distinguibile dal resto della combriccola oltre al fatto che non tutti sono esseri umani. Ognuno di loro, durante tutto l’arco narrativo, dovrà affrontare una moltitudine di nemici che, una volta sconfitti, donerà loro punti esperienza, come ogni buon GDR sa fare, che alla fine del livello in corso verranno sommati al totale dei precedenti per aumentare il nostro livello giocatore, fino ad un massimo di 1000. Una volta raggiunta la quantità di punti sufficienti dovremo scegliere quale abilità far apprendere così da essere sempre preparati al meglio consci di dover apprendere l’incantesimo dell’elemento a cui saranno deboli i nemici che dovremmo affrontare nella nuova area che andremo ad esplorare.

Come ovvio che sia, più il nostro livello aumenterà, e di conseguenza anche la nostra forza e gli incantesimi appresi, più i guai si moltiplicheranno e i nemici saranno più duri da mandare giù richiedendo a volte un impegno maggiore. Tra un’ondata e l’altra però potremo tirare un sospiro di sollievo mentre vedremo le nostre forze, vitali e magiche, ripristinarsi di un determinato valore ogni secondo che passa fino al completo ripristino. Durante le nostre battaglie poi i nemici lasceranno anche particolari artefatti che ripristineranno i valori sopracitati permettendoci di combattere più a lungo ma, nel malaugurato caso, il nostro personaggio o tutti i membri del nostro gruppo muoiano verrà scelto uno dei quattro personaggi in maniera random che tornerà in vita per continuare l’avventura e non rendere vano tutti gli sforzi fatti fino a quel momento.

Inoltre, durante la nostra avventura, troveremo alcuni scrigni il cui contenuto sarà composto da accessori indossabili, come cappelli, bracciali e bastoni, che aumenteranno le nostre capacità magiche donandoci ulteriori capacità che ci daranno man forte nella nostra missione. Infine, alla fine di ogni livello, troveremo un mostro più forte di tutti quelli affrontati durante tutto il tragitto, che consisterà nel classico boss che dovrà essere sconfitto per poter completare il livello in corso e proseguire in quello successivo.

Dal punto di vista tecnico Nine Parchments si presenta con una veste grafica molto affascinante e con una cura che lo rendono un titolo molto appetibile. Con una schermata a video che ricorda vagamente altri giochi di successo appartenenti al suo genere (chi ha detto Diablo?) riesce ad appassionare gli utenti che lo proveranno, complice anche le sue meccaniche semplici ma efficaci. Anche i tasti sono molto semplici e intuitivi, e i personaggi durante le animazioni risultano essere fluidi. Da segnalare la totale mancanza dei classici rallentamenti anche con la presenza di un numero ben nutrito di nemici a schermo restando fluido sia in modalità TV sia in modalità portatile.

Anche il comparto audio svolge egregiamente il suo compito, accompagnando l’utente con un sottofondo orecchiabile che non annoia mai. Da segnalare la presenza dei sottotitoli in italiano, ma non delle voci che sono esclusivamente in inglese, e la coop sia online sia offline fino a quattro giocatori.

Nine Parchments è un titolo che vi coinvolgerà dall’inizio alla fine con la sua storia intrigante e i personaggi decisamente unici. Consiglio caldamente l’acquisto a chiunque cerchi un gioco che saprà donare ore di intrattenimento impegnandolo al punto giusto e senza annoiare.

Pro
Personaggi ben caratterizzati
Grafica affascinante
Buon comparto sonoro
In co-op è più divertente

Contro
Puoi usare solo tre incantesimi
Livello massimo troppo alto
Può essere ripetitivo

compworld smartphone, pc, tablet, vendita, assistenza, riparazione