Pretty Girls Rivers – Recensione Nintendo Switch

Da Eastasiasoft e Zoo Corporation arriva un nuovo capitolo del franchise Pretty Girls, i puzzle game nei quali possiamo ammirare delle ragazze sempre carine e simpatiche.

Si tratta di Pretty Girls Rivers, titolo le cui meccaniche sono basate sul gioco giapponese Shisen-Sho che viene giocato sempre utilizzando le tessere del conosciutissimo Mahjong.

Il nostro obiettivo resta sempre quello di sgombrare l’area di gioco grazie all’accoppiamento di tessere identiche ed il tutto entro un tempo limite (tranne che nella modalità facile). Se saremo bravi potremo sbloccare un nuovo vestitino per la protagonista che abbiamo selezionato ad inizio partita.

In Pretty Girls Rivers troviamo sei ragazze diverse con abiti carini, sexy o fantastici ma nessuna nudità, pertanto il gioco può essere utilizzato anche da gamers di giovane età. Dopo aver scelto una delle ragazze dovremo completare quattro round per completare il livello ma solo il round finale, se portato a termine, ci premierà con un nuovo vestito per la protagonista selezionata.

Come detto in precedenza vengono utilizzate le tessere del Mahjong ma nel Shisen-Sho queste sono tutte affiancate e non una sopra l’altra. La meccanica prevede che possiamo abbinare le coppie solo se il numero di step quando si collegano con una linea è due o meno. Fatto il “collegamento” la coppia corrispondente viene rimossa dal tabellone e viene aggiunto del tempo al contatore. Se sbagliamo abbinamento, perdiamo la possibilità di una combo e un po’ di tempo viene sottratto dal contatore.

Il round è perso anche se il contatore del tempo si esaurisce prima che il tabellone sia cancellato o non abbiamo più mosse valide a disposizione. Sebbene non sia tanto difficile, offre un’esperienza più frenetica rispetto ai tradizionali giochi di abbinamento di tessere Mahjong. I giocatori che preferiscono un po’ più di indulgenza apprezzeranno la modalità “Facile”, che rimuove il timer e aggiunge anche una funzione di suggerimento.

Per quanto concerne la durata del gioco, potremmo impiegare circa di tre ore per completare tutti i livelli e ottenere il 100% dei risultati del gioco. Tuttavia, Pretty Girls Rivers ha una certa rigiocabilità poiché la disposizione delle tessere cambia ogni volta che ci si gioca. Abbiamo anche la possibilità di consultare le classifiche basate sul nostro punteggio e tempo per ogni fase.

Un altro punto fermo della serie Pretty Girls è lo spogliatoio, dove i giocatori possono dare un’occhiata ai nuovi abiti che hanno sbloccato. Questa funzione è stata migliorata per Pretty Girls Rivers e, oltre a scegliere lo sfondo, le ragazze, gli abiti e le espressioni, i giocatori ora possono anche posizionare più ragazze in un diorama. Non c’è interazione qui oltre alle dimensioni e al posizionamento delle ragazze, ma i fan apprezzeranno sicuramente l’aggiornamento.

Dal punto di vista grafico Pretty Girls Rivers si attiene alla formula collaudata per la serie. Le ragazze sono kawaii come sempre e i loro abiti spaziano dal tradizionale all’esotico. Le tessere Mahjong sono quelle standard ma Zoo Corporation ha aggiunto il logo della mascotte rosa ad alcune tessere.

Alcune possono sembrare molto simili, specialmente con il limite di tempo che scorre incessantemente, ma questo fa parte della sfida. Le ragazze non hanno animazioni oltre a cambiare le loro espressioni facciali. Anche gli effetti sonori sono nitidi e l’energica colonna sonora si adatta bene al gameplay.

Ho provato il gioco in modalità portatile ed in modalità docked e quello che rappresenta un grosso problema sono le dimensioni delle tessere. Sono veramente troppo piccole e spesso si fatica a distinguerle. Sarebbe apprezzata una patch che aumentasse la grandezza delle tessere dato che comunque nell’area di gioco vi è abbastanza spazio per permettere l’aumento delle dimensioni. Questo è il solo punto negativo che ho riscontrato ma è importante dato che influisce negativamente sull’esperienza di gioco.

Pretty Girls Rivers è un’altra simpatica aggiunta al franchise anche se ha in dotazione solo una manciata di livelli e 6 ragazze disponibili. Niente di particolarmente rivoluzionario ma resta un gioco divertente che possiamo giocare di tanto in tanto anche nelle piccole pause grazie alla brevità dei livelli.

Annuncio
RASSEGNA PANORAMICA
Voto Complessivo
7.0
Articolo precedenteHundred Fires: The Rising of Red Star (episodio 1) è disponibile per Nintendo Switch
Prossimo articoloArcadegeddon, lo sparatutto co-op di IllFonic, arriverà in versione finale con crossplay a Luglio 2022 su Xbox, Playstation e PC
Pretty Girls Rivers è un'altra simpatica aggiunta al franchise anche se ha in dotazione solo una manciata di livelli e 6 ragazze disponibili. Niente di particolarmente rivoluzionario ma resta un gioco divertente che possiamo giocare di tanto in tanto anche nelle piccole pause grazie alla brevità dei livelli. Peccato per il problema delle dimensioni delle tessere che influisce negativamente sull'esperienza di gioco e che mi ha portato a ridurre di -1 il voto finale.pretty-girls-rivers-recensione-nintendo-switch