Samsara Deluxe Edition – Recensione Nintendo Switch

Di solito i protagonisti nei videogiochi sono rappresentati da giovani e talentuosi ragazzi che si ritrovano in situazioni a volte piuttosto spiacevoli ma che riescono sempre a cavarsela grazie al loro lignaggio o alle esperienze simili già vissute in precedenza. Vi siete mai chiesti cosa succederebbe invece se fosse un bambino normale a dover vivere un’avventura pericolosa? E, soprattutto, senza l’aiuto di armi o di amici? Scopriamolo insieme con Samsara Deluxe Edition. Ecco la mia personale esperienza.

Marker Limited, lo studio che si cela dietro lo sviluppo e la realizzazione del titolo, è riuscito a riproporre un titolo molto valido che dopo il successo avuto per la console di casa Microsoft riesce ad aprirsi uno spiraglio anche sulla ibrida neonata di casa Nintendo.

Riuscirà cavalcando l’onda della precedente versione a far breccia nei cuori dei giocatori della grande N? Cercherò di illustrarvi il più possibile il tutto senza incappare negli spoiler (tranquilli, togliete le torce e i forconi di mezzo).

Non appena inizieremo la nostra partita faremo la conoscenza di Zee, il protagonista di Samsara: Deluxe Edition, che mentre sta inseguendo uno scoiattolo in un piccolo parco entrerà in un portale senza volerlo ritrovandosi in un mondo completamente diverso situato in una distorsione spazio-temporale.

Il nostro piccolo amico quindi dovrà riuscire, con il nostro aiuto, a raggiungere al sicuro la fine del livello per poter ritornare nella sua dimensione una volta per tutte. Come? Niente di più semplice! Utilizzando dei blocchi magici dovremo creare un percorso sicuro.

Il nostro obiettivo sarà quello di creare dei passaggi sicuri per Zee, utilizzando blocchi magici e potenti portali che lo aiuteranno a raggiungere la meta in ogni livello fino ad arrivare all’ultimo portale che gli permetterà di ritornare finalmente a casa.

Avanzando di livello in livello vedremo la curva di difficoltà aumentare sempre di più mettendo in seria difficoltà anche coloro che hanno moltissima esperienza nella risoluzione dei puzzle più complessi, dando filo da torcere alle nostre meningi in più di un occasione durante la successione di livelli che comporranno la storia del titolo durante l’esplorazione delle sei diverse dimensioni che ospiteranno la nostra avventura.

Ogni livello è formato da una doppia visuale, una lo specchio dell’altra, dove ogni azione e movimento effettuato in una avrà ripercussioni nell’altra riuscendo così a risolvere uno dei 70 o più enigmi che ci separeranno dal nostro obiettivo di raggiungere l’uscita per entrare nel prossimo livello.

Ci ritroveremo a muoverci infatti due campi d’azione: quello superiore, dove viene proposto il mondo “nel verso giusto”, e quello inferiore, speculare a quello superiore proprio come se ci stessimo specchiando in una pozza d’acqua, in cui non potremo dare nulla per scontato perché ogni minima cosa sarà al contrario, anche i nostri movimenti saranno invertiti: infatti la destra sarà la sinistra, il sopra sarà il sotto e viceversa.

Ci ritroveremo, per esempio, in moltissime situazioni in cui dovremo prestare attenzione a come muoveremo dei blocchi non solo per salvaguardare Zee ma anche la sua anima nel piano opposto dandoci a volte filo da torcere chiedendoci quale sia la mossa migliore da eseguire e quale invece possa portarci all’inevitabile Game Over.

Anche se all’inizio potrebbero presentarsi puzzle che sembrano molto ostici basterà giocare qualche minuto per comprendere bene le meccaniche di gioco e riuscire anche nell’intuitiva risoluzione degli stessi.

Con una durata che oscilla tra le 6 e le 7 ore, Samsara: Deluxe Edition saprà offrirvi una buona dose di divertimento per tutta la durata della vostra partita ma presenta anche un fattore di rigiocabilità nullo, tranne per quel caso in cui vorrete trovare tutti i piccoli Easter Egg che sono stati inseriti dagli sviluppatori in ogni livello, o quasi.

Dal punto di vista tecnico Samsara: Deluxe Edition si presenta con un comparto tecnico molto fiabesco, dai tratti decisamente cartooneschi che strizzano l’occhio al pubblico più piccolo e giovane con la semplicità delle animazioni e degli sfondi, oltre al contrasto che i colori dei due mondi fanno nell’amalgama risultando affascinante alla vista (quello superiore colorato e gioioso mentre quello inferiore cupo e triste).

Il comparto sonoro non è composto da musiche memorabili ma funge da buon sottofondo musicale durante il nostro vagabondare per le dimensioni. Da segnalare la presenza della lingua italiana in forma, unicamente, scritta.

Samsara: Deluxe Edition è un titolo che riuscirà a prendervi per bene fin dalle prime battute di gioco. Anche se la longevità è breve e non offre uno spunto valido per essere rigiocato, propone una curva di difficoltà stuzzicante e buon rapporto qualità-prezzo, ovvero € 7.99, che fa di questo titolo una piccola perla che vi consiglio di provare almeno una volta prima di giudicare se vale il vostro acquisto.

Il nostro voto: 7.2

Pros

Pro
  • Un dualismo della grafica d’effetto
  • Puzzle avvincenti
  • Buona curva di apprendimento

Cons

Contro
  • Rigiocabilità praticamente nulla
  • Non molto valido in modalità portatile
  • Può non piacere a tutti

Annuncio
RASSEGNA PANORAMICA
Voto Complessivo
7.2
Articolo precedenteOnimusha: Warlords – Ecco i primi 45 minuti di gioco del titolo Capcom
Prossimo articoloEggman, Metal Sonic e Zavok faranno squadra in Team Sonic Racing
Allevato dai bit del Commodore 64, ho sviluppato una passione col crescere del tempo che non ho mai rimpianto o sostituito con altro. Cresciuta di console in console, ho deciso di intraprendere la via della tastiera per cimentarmi nell'unica cosa in cui sarà bravo, forse, in tutta la mia vita... Parlare di videogiochi!
Marker Limited è riuscito a riproporre un titolo molto valido che dopo il successo avuto per la console di casa Microsoft riesce ad aprirsi uno spiraglio anche sulla ibrida neonata di casa Nintendo. Il nostro obiettivo sarà quello di creare dei passaggi sicuri per Zee, utilizzando blocchi magici e potenti portali che lo aiuteranno a raggiungere la meta in ogni livello fino ad arrivare all'ultimo portale che gli permetterà di ritornare finalmente a casa. Con una durata che oscilla tra le 6 e le 7 ore, Samsara: Deluxe Edition saprà offrirvi una buona dose di divertimento per tutta la durata della vostra partita ma presenta anche un fattore di rigiocabilità nullo. Si presenta con un comparto tecnico molto fiabesco, dai tratti decisamente cartooneschi che strizzano l'occhio al pubblico più piccolo e giovane con la semplicità delle animazioni e degli sfondi. Samsara: Deluxe Edition è un titolo che riuscirà a prendervi per bene fin dalle prime battute di gioco. Anche se la longevità è breve e non offre uno spunto valido per essere rigiocato, propone una curva di difficoltà stuzzicante e buon rapporto qualità-prezzo.samsara-deluxe-edition-recensione-nintendo-switch