Sisters Royale Five Sisters Under Fire Cescoz TOHC recensione review giochi xbox one series x 4k hdr games paladins

Sisters Royale: Five Sisters Under Fire approdò alla fine di Gennaio di quest’anno su PS4 e Nintendo Switch.

Considerato il largo successo ottenuto su entrambe le console giapponesi, gli sviluppatori Alfa System e il publisher Chorus Worldwide, hanno portato Sisters Royale: Five Sisters Under Fire, lo shmup bullet hell dalla forti tinte manga, anche  sullo store Microsoft, per Xbox One, ed acquistabile al prezzo di 13,99 euro.

Le caratteristiche principali del titolo sono:

  • E’ uno shoot em up a scorrimento verticale sviluppato dai veterani Alfa System, che hanno nel loro curriculum anche la serie “Castle of Shikigami”, che ricordo questo nuovo titolo ha ereditato la maggior parte delle meccaniche.
  • Cinque sorelle…anzi sei, con talenti magici unici combattono con il Tension Bonus System (TBS), un sistema moltiplicatore di punti basato sulla distanza dai nemici e il Power-shot, un sistema che aumenta i livelli di attacco.
  • Trova fatine segrete nascoste per ottenere punteggi enormi, ma solo se i giocatori correranno ulteriori rischi moltiplicheranno i bonus ottenuti dal TBS! Conosci le tecniche di aumento del punteggio e prendi il tuo posto nella classifica globale.

Questa non vuole essere una recensione vera e propria, fondamentalmente per due motivi.

Il primo, perché l’ho già recensito quando uscii per la console ibrida giapponese.

Secondo, se non per qualche variazione, sempre confrontandola con la console ibrida della grande N, di cui scriverò fra qualche riga, lo shmup, ha solo subito principalmente la conversione per poter girare sulla piattaforma Microsoft, console e PC.

Infatti, ha mantenuto invariata la meccanica di gioco, la storia principale e tutti gli aspetti che ho già visto e provato su Nintendo Switch, agli inizi di quest’anno.

Detto questo, alcune differenze, come ho anticipato prima, ci sono tra le due versioni.

Ma prima di andare avanti è doveroso dire, che ho giocato a Sisters Royale: Five Sisters Under Fire su Xbox One X, con i suoi granitici 60 FPS.

Sulla console Xbox One, la famiglia delle cinque sorelle si allarga, introducendo la sesta sorella “ODE” che si può scaricare con apposito codice sullo store Microsoft. Anche lei ha il suo set di fuoco personalizzato, che non fa altro, che arricchire l’esperienza di gioco.

Andiamo subito al sodo.

Sempre provando il gioco sull’ammiraglia Microsoft, ho notato che i movimenti dei personaggi risultano essere più fluidi e meno legnosi in generale, rispetto alla console ibrida giapponese.

Quest’aspetto, si evidenzia soprattutto, quando si usa lo sparo con abilità, che di base, rallenta i movimenti del personaggio. Prima di giocare la versione per Xbox One, pensavo fosse il” prezzo da pagare” se si voleva usare questo fuoco alternativo, tra le altre cose, molto potente.

Ma ora posso dire che sì, rallenta, ma su Nintendo Switch si evidenzia questo movimento, che risulta essere più “macchinoso”.

La sorellina che si è deciso di utilizzare, fa fatica a muoversi, durante la fase dove si cerca di evitare la pioggia infernale di proiettili, che arrivano da ogni dove.  Per la controparte Xbox One X quest’aspetto viene annullato.  Il movimento seppur rallentato di base, risulta più fluido.

Quando si dice che gli fps fanno la differenza…

Lo stesso vale per la velocità e la cadenza dello sparo. Insomma, tutto risulta molto più veloce su Xbox rispetto a Nintendo.

Sostanzialmente l’uso dei tasti è lo stesso, al netto delle differenze nella posizione del tasto conferma.

Per quello che riguarda la grafica, a meno di analizzare lo spettro dei colori con strumentazioni avanzate, che io non ho purtroppo, non ho notato visivamente grandi differenze. La scala cromatica, vedendola a “occhio” è praticamente la stessa tra le due console, così come i colori.

Su entrambe le console l’esplosione cromatica di questo titolo arcade la fa da padrona.

Anche il comparto audio mantiene praticamente le stesse caratteristiche riscontrate per la versione Nintendo Switch. Sotto vi lascio il link al video comparativo tra la versione giocata su Nintendo Switch e Su Xbox One X.

Non ho replicato perfettamente le stesse movenze, ma credo che sarà comunque un elemento di complemento, che forse vale più di mille parole scritte.

Ci tengo a precisare che non ho incluso l’audio, solo per evitare che a causa della progressione diversa tra le due partite, si avesse “l’effetto” ritardo o comunque audio non sincronizzato, che a mio avviso crea confusione.

In conclusione

Portare Sisters Royale: Five Sisters Under Fire anche su console di casa Microsoft non fa altro che allargare la visibilità a questo titolo e da’ la possibilità di essere apprezzato a questo punto a trecentosessanta gradi, senza escludere nessun gamer con la rispettiva console.

Come ho scritto prima, è una conversione 1 a 1 e non ha apportato stravolgimenti di sorta. I miglioramenti notati sono dovuti soprattutto all’hardware, differente delle due console casalinghe, che non mi sento di mettere a confronto, perché sono due concezioni diverse.

Indipendentemente su quale piattaforma si giochi a Sisters Royale, credo che continuerà a riscuotere un ottimo seguito.