Space Pioneer, gioco edito da Vivid Games in partnership con QubicGames, ha fatto il suo esordio sui dispositivi mobile nel 2018 riscontrando un discreto successo di critica e pubblico. Vuoi per il fattore “free” e per la “generosità” con la quale ti permette di avanzare anche se non effettui acquisti in app, vuoi perché effettivamente questo “giochino” è coinvolgente, non tanto per la trama, ma per la gestione e la crescita del personaggio.

Siamo a fine 2019 e giunge il momento di pubblicare questo titolo sulla ibrida di casa Nintendo.

L’universo, si sa, è un posto pericoloso. L’ultra boss Xeldar ne fa padrone e non vuole di certo cadere per mano tua. Il tuo compito come cacciatore di taglie intergalattico è quello di, manco a dirlo, fare pulizie di alieni cattivoni ed ovviamente di porre fine alla vita malvagia di Xeldar!

Attraversa e scopri pianeti fantastici pieni di flora e fauna, pianeti ghiacciati oppure infuocati. Assieme al tuo fidato chiacchierone e sarcastico robot aiutante cerca di riportare ordine al tuo passaggio. Completa missioni e scopri segreti in giro per la galassia.

Per farlo dovrai viaggiare attraverso i settanta pianeti di questa campagna di gioco single player o co-op a 4 giocatori in locale, suddivisa in undici capitoli totali.

Space Pioneer è uno sparatutto “twin- stick” in terza persona con visuale dall’alto, ricco d’azione ed elementi RPG.

Graficamente è un indie cartoonesco molto carino alla vista e che si sposa perfettamente con l’atmosfera divertente e a tratti comica (le battute della torretta robot che accompagna il cacciatore di taglie intergalaticco sono sottili e taglienti) che accompagna tutta la storia.

Il sistema di feedback è pressoché perfetto.

Prima di ogni missione vengono visualizzati tre obiettivi (contrassegnati con tre stelle) accompagnati da altrettanti consigli per sbloccarli. Al raggiungimento di essi, le ricompense saranno maggiori

Si possono ottenere potenziamenti per il personaggio, per le armi e per equipaggiamento in generale. La velocità di crescita di questi elementi è molto veloce e stimolante al punto da spingere l’utente a proseguire nell’avventura perché si vede premiato a dovere e di conseguenza lo porta ad aumentare i suoi sforzi per provare sul campo le nuove abilità.

Il lato gestionale RPG è molto intuitivo e ricco di elementi.

Il giocatore si troverà a gestire tre classi totali:

  • Soldato: dalle caratteristiche equilibrate (personaggio con il quale si inizia il gioco)
  • Ricognitore: veloce anche se un pò debole agli attacchi nemici (sbloccabile da un Lv in poi)
  • Carro: resistente agli attacchi nemici, lento nei movimenti (sbloccabile da un Lv in poi)

Ogni classe ha quattro attributi uguali e quattro legati alla classe di appartenenza. Gli attributi uguali per tutte e tre le classi sono:

  • armatura
  • robot
  • ricarica
  • velocità

Gli attributi legati alla classe invece sono:

  • Destrezza
  • scarica di adrenalina
  • podista
  • corridore

L’equipaggiamento prevede 11 tipi di armi. Tutte potenziabili. Si va dalle granate esplosive a quelle congelanti. Dalle torrette alla mine e c’è persino una spada spaziale. Stesso numero, 11, per i tipi di armi a disposizione suddivise in leggere, pesanti e a frammentazione.

Ci sono anche 80 trofei in totale tra bronzo, argento ed oro. Per sbloccarli ed avere monete, il giocatore dovrà attenersi a ciò che viene richiesto (un po come gli obiettivi ad inizio missione).

Per esempio: terminare il tutorial, uccidere 100 nemici con la granata, aumentare le armi, raggiungere livelli di crescita del personaggio, portare a temine piccoli compiti.

Sul lato tecnico ci sarebbero da correggere alcuni bug che capitano quando sale il numero di nemici sullo schermo e che creano anche rallentamenti evidenti i quali possono disturbare e rendere un pochino spiacevole l’esperienza di gioco.

I comandi in modalità Handheald risultano scomodi in quanto usando praticamente sempre i due stick si fa fatica ad utilizzare, con la mano destra già impegnata nel mirare costantemente, i tasti per gli attacchi speciali. In modalità dock e con un controller pro, questo problema non sussiste.

In conclusione Space Pioneer è un titolo che vi coinvolgerà per parecchie ore, più che per la varietà del gameplay (spesso ripetitivo) lo farà per la curiosità  di provare le caratteristiche “appena sbloccate” e magari tornare su quel pianeta dove avete fatto soltanto una stella su tre per andare a conquistare anche le altre due ed ottenere altri bonus in più.

Inoltre fino al 22 Dicembre il gioco puo’ essere acquistato all’incredibile prezzo di 4,99 euro per cui con il costo medio di 4 caffè potrete portarvi a casa un simpatico gioco con cui passare qualche ora di divertimento anche in compagnia dei vostri amici.

Il nostro voto: 7.5

Pro

  • gestionale rpg
  • atmosfera
  • sistema di feedback
  • co-op locale fino a quattro giocatori
  • prezzo di lancio super

Contro

  • scomodità comandi in handheld mode
  • ripetitività
  • cali di frame
RASSEGNA PANORAMICA
Voto Complessivo
7.5
Articolo precedenteA dicembre HITMAN 2 festeggia il periodo natalizio con tanti contenuti a tema
Prossimo articoloL’espansione Breaking Ground per Kerbal Space Program Enhanced Edition è ora disponibile
#indiependentgamer Bass Player & VideoGame Music Composer. Anime, Manga & Comics Lover. Sport Lover.