Strawberry Vinegar – “Nutrimi o mi prenderò la tua anima!” – Recensione Switch

Ratalaika Games porta su console Strawberry Vinegar, una visual novel realizzata dallo sviluppatore Ebi-hime, creatore di “Asphyxia” e “The Way We ALL GO”

Originariamente uscita per Pc, Strawberry Vinegar è una visual novel dalla grafica colorata e dalla forte componente Manga/Anime/Kawaii che ci mette nei panni di una ragazzina di nove anni, Rie, la quale non è interessata ad avere, per il momento, amicizie.

Le piace stare per conto suo. Vivere una vita tranquilla e serena. In casa ha un ottimo rapporto con i suoi genitori. Mamma e Papà sono due genitori come tanti, si preoccupano per la figlia, le danno consigli e le lasciano vivere la sua vita senza farle troppe pressioni.

Un giorno come tanti Rie rientra a casa, e tutto in un momento, compare un’altra ragazzina nella stanza. Le prime parole di questa “intrusa” sono le seguenti: “Nutrimi, o mi prenderò la tua anima!”

Licia, così dice di chiamarsi, è un demone proveniente dagli inferi più profondi ed ha deciso di.. trasferirsi a vivere nella casa della bimba scontrosa, senza amici, Rie. Da subito Licia lega con i genitori di Rie instaurando un bel rapporto.

Cosa accadrà a queste due ragazze? Quale sarà il rapporto che instaureranno? Nascerà amicizia tra di loro o forse sarà qualcosa di più? Spetta a noi deciderlo… Strawberry Vinegar“, una storia di vita con cibo, simpatici demoni e altro cibo.

Gameplay

Strawberry Vinegar, come la maggior parte delle Visual Novel, ha un gameplay semplicissimo che si basa su:

  • leggere tanto (ci sono più di 80.000 parole contenute nel copione)
  • scegliere una delle risposte multiple.

Ad un certo punto del dialogo tra i personaggi ci verranno poste due o più opzioni di scelta di risposta. A seconda di quella che daremo il dialogo proseguirà sulla via da noi scelta.

Per compiere queste scelte possiamo affidarci all’uso dei tasti oppure al Touch Screen (premendo con il dito il riquadro contenete la risposta che più ci aggrada)

Il gioco non ha ne tempi da rispettare, ne vite da conservare e nemmeno una barra dell’energia vitale o altro. Semplicemente c’è una storia, delle scelte multiple da fare ed attendere d’arrivare ad uno dei sei finali previsti.

Ad allungare leggermente la giocabilità ci pensano i collezionabili. Presenti infatti oggetti da sbloccare come scratch e foto.

Caratteristiche tecniche

Strawberry Vinegar oltre al salvataggio in Cloud, supporta la modalità da tavolo, portatile, TV ed il touch screen. Non presenta alcun rallentamento o bug e non supporta la vibrazione dei Joy – Con.

Musica e audio

La musica è stata affidata a Yuzuki Masu e lo stile spazia tra il Vocaloid, J-RPG, acustica e folk.

Localizzazione

Il titolo, manco a dirlo, non contiene l’italiano. L’unica lingua contenuta è l’inglese.

Conclusione

Strawberry Vinegar è una Visual Novel che punta in tutto e per tutto ad un pubblico femminile; dalla scelta dei colori alla storia. Non richiede particolare capacità videoludica. L’unica cosa richiesta è di conoscere la lingua inglese.

Strawberry Vinegar è un buon titolo che gli amanti del genere che di sicuro sapranno apprezzare.

Pro

  • Musiche
  • Storia
  • Grafica
  • Sei finali differenti

Contro

  • Assenza lingua italiana

RASSEGNA PANORAMICA
Grafica
8
Storia
8
Coinvolgimento
7
Musiche
6.5
Complessità
6
Articolo precedente9 Monkeys of Shaolin arriverà ad Ottobre su Console e PC
Prossimo articoloPikmin 3 Deluxe in arrivo su Nintendo Switch
#indiependentgamer Bass Player & VideoGame Music Composer. Anime, Manga & Comics Lover. Sport Lover.