Swap This! – Recensione Nintendo Switch

Con il termine puzzle, o rompicapo, s’intende quel genere o quella meccanica che presente in un gioco ci metterà di fronte a un ostacolo o un problema che dovremo risolvere giocando d’astuzia e, a seconda del contesto, con l’uso anche di alcuni gadget o poteri del protagonista con cui avremo a che fare. Ma cosa succede se un intero gioco è basato sui rompicapo e basta? Per rispondere a questo interrogativo, vi racconterò la mia esperienza personale con Swap This!

Two Tribes, lo studio che si è occupato della realizzazione e dello sviluppo di questo titolo, ha realizzato un gioco che non punta al successo con grandi battaglie e azione frenetiche ma cerca di conquistare i suoi utenti con la simpatia che la maggior parte dei titoli appartenente al suo genere, ovvero il puzzle game, riesce a fare.

Non appena inizieremo la nostra partita potremo notare fin da subito che non avremo una storia da scoprire durante i vari avvenimenti che accadono all’interno del gioco, ma Swap This! offrirà quattro modalità diverse per il puro divertimento fine a se stesso.

In ognuna di queste specifiche modalità dovremo creare combo con i pesci congelati nei cubetti con la possibilità di creare anche catene che ci frutteranno più punti. Esistono sette tipologie di pesci, di cui uno nemico, rappresentati ognuno da un colore diverso: rosso, arancione, giallo, viola, blu e verde che compariranno in maniera randomica sul nostro schermo aspettando che il nostro dito li riporti dai loro amici.

Come da prassi per questo genere di giochi, ce ne vorranno almeno quattro per scongelarli e liberarli, in orizzontale, in verticale e a forma di quadrato ma se saremo abbastanza veloci potremo aggiungere nuove “pedine” alla catena già effettuata così da effettuare una combo maggiore, ottenendo un punteggio più alto e uno dei tanti tratti caratteristici del genere, ovvero le caselle che rilasciano power-up.

Per ultimo abbiamo il Sea Urchin, il pesce malvagio, che avrà la forma di un pesce palla di color nero e con gli occhi gialli che, con la sua sola presenza, occuperà una casella senza poterla più usare mettendo così il famoso “bastone tra le ruote” dei nostri piani o alla nostra strategia.

Inoltre, compariranno anche alcune caselle speciali che ci aiuteranno donando power-up che ci faciliteranno nella nostra partita, ed essi possono variare dal classico cambia colore, la clessidra che rallenterà o velocizzerà il tempo, l’eliminazione rapida di alcune porzioni di gioco e altre ancora.

Le quattro modalità a nostra disposizione sono: Minute Match, dove il nostro compito sarà quello di fare più punti possibile prima dello scadere del tempo, Wave Mode, dove avremo un determinato numero di pesci da eliminare entro un tempo limite che aumenteranno man mano che andremo avanti con le ondate, Fish Fight, formando combo e catene dovremo impedire ai vari pesci mostruosi e parecchio minacciosi di risalire in superficie finché non raggiungono il fondo e i nostri amici squamati li conceranno per le feste (da considerare come una vera e propria boss fight), e Puzzle che, come suggerisce il nome, sono vari puzzle da risolvere in tre livelli di difficoltà selezionabili (Facile, Medio e Difficile) in cui la nostra velocità verrà premiata con dell’oro, quindi meno mosse utilizzeremo per completarli più alto sarà il nostro guadagno.

In ognuna di queste modalità inoltre, la difficoltà del nostro compito aumenterà progressivamente di pari passo col nostro avanzare nel gioco offrendo, ai livelli più alti, anche delle sfide veramente toste per coloro che amano mettersi sempre alla prova.

Dal punto di vista tecnico Swap This! si presenta con una grafica molto semplice ma ben strutturata. Anche se può sembrare più adatta a un gioco per smartphone piuttosto che per una console di ultima generazione, funziona molto bene senza intoppi, rallentamenti e altre anomalie varie del genere sia in modalità TV che in modalità portatile (giocata in quest’ultima avrete la sensazione di giocare col telefono in pratica).

Il comparto sonoro funge da buon sottofondo, ma non è formato da musiche che resteranno impresse nella nostra mente. Swap This! presenta anche la lingua italiana, ovviamente limitata alla sola forma scritta.

Swap This! è uno di quei titoli che offre poche modalità, differenti tra loro e molto solide, classificandosi come un gioco da sessioni mordi e fuggi piuttosto che quelle lunghe e intense. Se siete in cerca di un titolo con queste caratteristiche e per nulla impegnativo allora Swap This! è il gioco che fa per voi.

Inoltre, solo fino al 2 dicembre 2018, potrete acquistarlo al prezzo speciale di € 1,00 confermando un rapporto qualità-prezzo ottimale anche se l’acquisterete al di fuori di quest’offerta, considerato che normalmente costerebbe € 1,19.

Pros

Pro
  • Grafica semplice ma funzionale
  • Ottimo per sessioni mordi e fuggi…
  • Quattro modalità per divertirsi

Cons

Contro
  • Più adatto agli smartphone che alla console
  • … e nonostante questo stanca dopo poco
  • Musiche facilmente dimenticabili

RASSEGNA PANORAMICA
Voto Complessivo
6.5
Articolo precedenteThe Good Life, il nuovo progetto di “Swery” arriverà anche su Xbox One
Prossimo articoloIl presidente di Nintendo si esprime sui titoli in Cloud per Switch
Allevato dai bit del Commodore 64, ho sviluppato una passione col crescere del tempo che non ho mai rimpianto o sostituito con altro. Cresciuta di console in console, ho deciso di intraprendere la via della tastiera per cimentarmi nell'unica cosa in cui sarà bravo, forse, in tutta la mia vita... Parlare di videogiochi!