Team17 torna agli anni ’80 con Narita Boy, la mistica tecno-avventura

Team17 e Studio Koba hanno rivelato che l’etichetta internazionale di giochi sta unendo le forze per pubblicare il titolo di debutto dello studio spagnolo, Narita Boy. Il mistico racconto tecnologico a scorrimento laterale, che uscirà questa primavera su Steam, Nintendo Switch, PlayStation 4 e Xbox One, incluso il giorno del rilascio con Xbox Game Pass per PC e console, è una sentita storia d’amore per il Anni ’80, con un’avventura basata sulla narrativa che porta i giocatori in un gioco all’interno di un gioco, combattendo potenti boss e superando enigmi per scoprire i segreti del Regno Digitale e, in definitiva, del suo creatore.

Narita Boy mette i giocatori nei panni dell’omonimo guerriero digitale scelto per impugnare la Techno-Sword, un’arma leggendaria in grado di sconfiggere temibili nemici in mischia o da lontano trasformandosi istantaneamente in un fucile da caccia o in un devastante raggio laser. Usando questa nuova arma e con l’aiuto della scheda madre, il leader spirituale del Regno Digitale, i giocatori dovranno affrontare nemici corrotti e boss enormi per salvare il mondo del synthwave elettronico dagli Stalloni invasori, un gruppo di codice canaglia dedito a regole forzate e soggiogazione. Durante il viaggio, i giocatori esploreranno anche i ricordi del creatore che rivela la sua storia, dai suoi primi anni in Giappone, alla sua creazione e connessione con il Regno Digitale.

  • Ritorno al futuro: un omaggio agli anni ottanta con una nuova interpretazione degli stili di gioco classici, Narita Boy riporta i giocatori indietro nel tempo per un tuffo nel passato
  • Hai il potere!: La Techno-Sword può essere usata insieme a misteriose magie in modo che i giocatori possano scavare e farsi strada attraverso nemici grandi e piccoli
  • Tanto vale saltare: il classico platform 2D vedrà i giocatori esplorare paesaggi fantasiosi e navigare in una pletora di ambienti pixel art
  • Storia perfetta per i pixel: incontra strani e meravigliosi personaggi digitalizzati in un viaggio alla scoperta dei segreti del Regno Digitale e del suo sfuggente creatore
  • Alza il jam: ispirata ai giorni di gloria dei sintetizzatori analogici, la colonna sonora pompante riporta indietro il tempo per questo viaggio tecnologico.
Annuncio
Articolo precedenteI, AI – Recensione Nintendo Switch
Prossimo articoloRogue Company lancia la prima stagione con il nuovo Rogue giocabile e il primo Battle Pass
Un graphic designer e fotografo, con la passione per i videogiochi e per i motori fin da bambino.