Cosa ne pensi, Elon Musk?

Gaijin Entertainment dà ai fan dei simulatori di guida di veicoli militari una nuova opzione per passare piacevolmente i giorni di quarantena – il nostro nuovo progetto Space Thunder, che sarà disponibile da oggi e per i prossimi giorni nel menu Events del game client War Thunder.

Assenza di gravità e il vuoto cosmico dei campi di battaglia fanno si che solo astronauti esperti possano operare i sofisticati moduli spaziali di combattimento. Andare a caccia di risorse in giro per lo spazio non è mai stata un’attività pacifica e sicura, ma le corporazioni terrestri sono riuscite a coesistere in qualche modo, fino a quando, un bel giorno, alcuni ricercatori hanno trovato un artefatto di grande valore sulla Luna. Il suddetto artefatto altro non era che un’arma chiamata “Object 279” che è presto diventata il premio principale della “Space Race” (“corsa spaziale”) di War Thunder. Come i fan avranno già potuto immaginare, i moduli di combattimento spaziale di Space Thunder sono il più realistici possibile e sono basati sui documenti disponibili al team di sviluppatori coinvolti.

Come nel mondo reale, ci sono diverse categorie di moduli da combattimento con diversi armamenti, scudi e manovrabilità. Mentre alcuni giocatori potrebbero apprezzare il ruolo di specialista ricognitore, che permette di affiancare con facilità i nemici e scatenare una pioggia di proiettili con le mitragliatrici, altri potrebbero preferire il ruolo di unità di supporto, in grado di colpire i bersagli da grande distanza con missili guidati, oppure ancora acchiappare un modulo con armatura pesante e buttarsi nel centro della battaglia.
Tutti i moduli sono equipaggiati con sensori avanzati in grado di captare le unità nemiche e i missili in avvicinamento.

I fan di War Thunder che vorranno rimanere fedeli ai veicoli classici come carrarmati, jet, elicotteri e navi, hanno comunque l’opportunità di partecipare alla Space Race. Come i piloti di Space Thunder otterranno, infatti, risorse importanti e componenti aggiuntivi semplicemente giocando. Queste risorse possono essere utilizzate per costruire un missile, fargli il pieno di carburante e spararlo sulla Luna per assicurarsi parti dell’Object 279. Questa macchina è parecchio preziosa, quindi tutto il veicolo o solo un semplice pezzo di esso, possono essere scambiati per ottenere premi rari come l’aereo d’attacco US AU-1 Corsair, il carrarmato tedesco Sd.KFZ.234/1 e la nave cannoniera britannica SGB (S309).

A proposito di War Thunder…
War Thunder è un capolavoro multiplayer, free-to-play e cross-platform con milioni di fan in tutto il mondo, che permette a giocatori su PC, PlayStation 4, Xbox One, Mac e Linux di combattere insieme per aria, terra e mare sullo stesso campo di battaglia. War Thunder offre più di 1500 veicoli giocabili, inclusi velivoli, veicoli corazzati e navi dagli anni ’30 al  2000. I veicoli militari americani, sovietici, britannici, tedeschi, italiani, giapponesi, cinesi e francesi rappresentati nel gioco sono frutto di una ricerca scrupolosa, con ricreazioni storicamente accurate delle controparti nel mondo reale. I fan possono aspettarsi centinaia di veicoli in più, poiché Gaijin Entertainment si impegna a tenervi aggiornati costantemente. Il sito ufficiale: http://warthunder.com

A proposito di Gaijin Entertainment:
Gaijin Entertainment
è uno sviluppatore e publisher, noto per i giochi online War Thunder, Crossout, Cuisine Royale e Star Conflict, con titoli di vari generi disponibili anche su PC, Mac, Linux, PS4, Nintendo Switch, Xbox One, iOS e Android. Il portfolio diversificato dell’azienda ha ricevuto numerosi premi dai mass media e dall’industria videoludica, incluso un Gamescom Award. Sito Ufficiale: http://gaijinent.com/