spot_img
spot_img

Marauders (Early Access) – Recensione PC

Advertising

Quando si dà una prima occhiata a Marauders è molto difficile non fare paragoni con Escape From Tarkov, tanto che in molti ambienti Marauders è stato soprannominato “Starkov” poiché il gioco è ambientato nello spazio.

Nell’universo dei Marauders la Terra è stata industrializzata fino al suo punto di rottura e molti sono fuggiti verso le stelle. Nei panni di mercenari spaziali noti come “Marauders”, i giocatori si attrezzeranno e piloteranno le loro navi attraverso ostili distese galattiche per salvare tutto ciò che possono e sopravvivere con ogni mezzo necessario.

Da solo o con gli amici dovrai saltare su un’astronave per raggiungere determinate strutture all’interno del sistema e quindi attraccare e recuperare l’attrezzatura dall’installazione.

Una volta raggiunta un’installazione sulla mappa, hai la possibilità di scegliere quale equipaggiamento delle tue scorte vuoi portare con te per infiltrarti nella struttura, tenendo presente che se muori perderai tutto il tuo prezioso equipaggiamento, quindi quello che scegliere di portarlo con te qui è fondamentale.

Una volta scelto il tuo equipaggiamento, è il momento di lasciare la tua nave e vedere cosa puoi raccogliere, qui è dove le cose si fanno tese dato che hai solo 25 minuti di ossigeno ed in più combatterai contro tutti i tipi di soldati IA e prigionieri fuggiti per non menzionare altri giocatori che sono anche loro fuori per salvare ciò che possono e tornare alle loro navi.

Tornare alla tua nave vivo e con il recupero è una cosa molto difficile, soprattutto se giochi da solo, ma ti vedrà raccogliere i frutti per avere un equipaggiamento migliore per affrontare le missioni future, o avere oggetti che puoi vendere ai vari commercianti nel gioco per acquistare attrezzature che ritieni adatte per missioni future.

Ci sono anche contratti giornalieri nel gioco che puoi scegliere di intraprendere per raccogliere ancora più ricompense, cioè se riesci a completarli, la maggior parte dei contratti che ho visto mentre giocavo avevano requisiti molto difficili che si sarebbero rivelati immensamente difficili da completare senza un buon squadra con una vasta esperienza con il gioco.

Esteticamente il gioco è un mix tra la seconda guerra mondiale e steampunk, con la maggior parte degli ambienti del gioco che assomigliano all’interno di come sarebbe un sottomarino di quell’epoca. Le armi presentano anche molte pistole che hanno visto l’azione durante la seconda guerra mondiale, anche se fanno la loro comparsa anche alcune pistole più moderne come l’M16.

Il gioco non vincerà di sicuro alcun premio per la sua grafica, ma svolge un lavoro competente nel rendere il tipo di ambienti che ti aspetteresti in un gioco come questo, gli ambienti a volte sono un po’ scarni ma le trame in tutto il gioco sono ben rese e rendono l’ambiente più interessante.

L’audio nel gioco è davvero pessimo, il che ha l’effetto di rendere le cose più tese quando stai saccheggiando le installazioni nel gioco in quanto tende a farti deconcentrare sull’ambiente intorno a te, come i passi degli altri giocatori che a volte  possono sembrare rumorosi anche quando sono più lontani di quanto ti aspetti e questo può scoraggiarti quando cerchi di capire dove si trovano i giocatori.

Sfortunatamente, il suono non è l’unico problema del gioco, vi sono parecchi bug, alcuni che possono essere trascurati altri che sono decisamente più fastidiosi. Uno dei bug più evidenti che ho riscontrato è stato il fatto che altri giocatori e l’IA nemica possono apparire proprio di fronte a te quasi dal nulla e quando spari contro di loro i tuoi proiettili sembrano attraversarli permettendoti di falciarti ingiustamente, c’erano anche problemi in cui l’IA si rompeva e fissava i muri mentre sparavi contro di loro piuttosto che girarsi per rispondere al fuoco.

Marauders può essere un gioco brutalmente difficile, soprattutto quando si gioca da soli, ma può anche essere un gioco estremamente gratificante quando hai una grande squadra e tutto funziona. Marauders ha sicuramente molto da sistemare ma consideriamo che è in Early Access. Ma ha una solida base su cui costruire, soprattutto se riescono a correggere alcuni dei bug più evidenti in modo tempestivo.

Se ti piacciono i giochi come Tarkov e hai un gruppo di amici con cui giocare, vale sicuramente la pena dare un’occhiata a Marauders anche se potrebbe valere la pena aspettare qualche mese fino a quando alcuni dei bug più rivoluzionari si spera siano stati appianati.

Conclusioni

Marauders può essere un gioco brutalmente difficile, soprattutto quando si gioca da soli, ma può anche essere un gioco estremamente gratificante quando hai una grande squadra e tutto funziona. Marauders ha sicuramente molto da sistemare ma consideriamo che è in Early Access. Ma ha una solida base su cui costruire, soprattutto se riescono a correggere alcuni dei bug più evidenti in modo tempestivo. Se ti piacciono i giochi come Tarkov e hai un gruppo di amici con cui giocare, vale sicuramente la pena dare un'occhiata a Marauders anche se potrebbe valere la pena aspettare qualche mese fino a quando alcuni dei bug più rivoluzionari si spera siano stati appianati.

Ultimi articoli

spot_img

Related articles

spot_img
Marauders può essere un gioco brutalmente difficile, soprattutto quando si gioca da soli, ma può anche essere un gioco estremamente gratificante quando hai una grande squadra e tutto funziona. Marauders ha sicuramente molto da sistemare ma consideriamo che è in Early Access. Ma ha una solida base su cui costruire, soprattutto se riescono a correggere alcuni dei bug più evidenti in modo tempestivo. Se ti piacciono i giochi come Tarkov e hai un gruppo di amici con cui giocare, vale sicuramente la pena dare un'occhiata a Marauders anche se potrebbe valere la pena aspettare qualche mese fino a quando alcuni dei bug più rivoluzionari si spera siano stati appianati.Marauders (Early Access) - Recensione PC